Questo sito contribuisce all'audience di

Serie C - Il Piacenza spara a salve, arriva solo un pareggio contro l'Albissola

Al Garilli termina 1-1. I biancorossi si fanno gol da soli - autorete Corsinelli -, trovano l'immediato pareggio con un rigore di Ferrari ma nel secondo tempo non riescono mai a mettere la freccia. Mercoledì si va a Carrara con Della Latta squalificato

Il Piacenza alza i ritmi con il passare dei minuti, ma senza essere granché incisivo. Terrani converge dalla sinistra, cercando un pertugio per il tiro che non arriva. Pergreffi tenta la rovesciata su un corner di Sestu, ma non trova la palla. L’Albissola allora ne approfitta al minuto 29: contropiede, Cisco mette in mezzo un pallone velenoso che Corsinelli devia maldestramente in porta nel tentativo di anticipare Cais, pronto a depositare in rete. La reazione del Piacenza è rabbiosa: Terrani s’incunea in area e viene steso da Oprut. Per l’arbitro è calcio di rigore: Ferrari lo trasforma spiazzando Piccardo. L’inerzia della partita premia i biancorossi, Terrani - tra i più attivi - si lancia sull’imbucata di Sestu, sterza e calcia sul primo palo, ma Piccardo para con qualche affanno. Ora la squadra di Franzini attacca con maggiore decisione, però concede molto: prima Fumagalli serve involontariamente Cisco, che tuttavia non sfrutta il regalo dal limite dell’area. Poi il portiere di casa si riscatta, facendo un paratone sul colpo di testa ancora di Cisco. La partita è bella e, poco più tardi, Terrani salta un uomo e con un diagonale esalta le doti di Piccardo, che devia la conclusione del numero 31 sul palo. 

Al rientro in campo dagli spogliatoi, il Piacenza cerca di vincere la partita. Ferrari fa un’ottima sponda per Corradi, che tuttavia non arriva per un nulla sul pallone. Poi Terrani mette in mezzo un pallone teso, sul quale si esalta ancora Piccardo ad anticipare tutti. Ma l’Albissola c’è sempre: Oukhadda calcia di controbalzo, Fumagalli para in corner. Franzini allora cerca più peso in avanti e mette Perez al posto di Corradi: una punta per un centrocampista, praticamente un 4-2-4. Intanto i liguri sono pericolosi con un colpo di testa di Cais, sugli sviluppi dell’azione Barlocco salva tutto su un cross radente dalla sinistra. Un vero brivido. Il Piacenza preme, ma con molta confusione in testa. Si dà ai cross in mezzo e alle mischie. L’Albissola però regge. L’opportunità più grande capita sui piedi di Pergreffi, che sciupa un’occasione clamorosa: torre di testa di Perez, il tiro al volo del difensore però s’impenna sopra la traversa. La squadra di Bellucci rimane in 10 uomini al 38’: Oukhadda entra in modo pericoloso su Porcari e si guadagna il rosso diretto. C’è aria di forcing finale. E la pressione del Piacenza c’è. Ma non bastano nemmeno i 4 minuti di recupero per trovare tre punti che sarebbero stati importantissimi. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Luis Centi, l’allenatore “eroe” del Carpaneto salva la vita a una ragazza che stava annegando in Trebbia

  • Serie C - Si parte: Monza, Triestina e Bari favorite, ma in tutti i gironi c'è molta competitività

  • LIVE Il Piacenza supera di misura 1-0 la Pro Vercelli in amichevole. Decide una rete di Pergreffi

  • Il Piacenza doma la Pro Vercelli con un gol di Pergreffi. Domenica l'esordio in campionato contro l'Arzignano

  • Piacenza - Prosegue la posa degli 11mila seggiolini biancorossi allo stadio Garilli. FOTO

  • Calciomercato - Piacenza: dal Milan arriva il giovane attaccante Riccardo Forte

Torna su
SportPiacenza è in caricamento