Questo sito contribuisce all'audience di

Roberto Pighi: «Il Pro si lamenta? Strano lo faccia ora, aspettiamo ancora il pagamento dell'ultima partita»

Il vicepresidente: «I termini per saldare il canone di affitto del match contro la Carrarese scadevano lunedì della scorsa settimana. A oggi non abbiamo ricevuto nulla. Facciamo di tutto per farli giocare, soprattutto per sensibilità»

Il vicepresidente Roberto Pighi

L’affondo di Maurizio Pannella, presidente del Pro Piacenza, sulla vicenda stadio Garilli ha prodotto la reazione pacata, ma precisa, del Piacenza Calcio. Le condizioni in cui versa la struttura non si scoprono certamente oggi (leggi qui l’inchiesta di Sportpiacenza nel maggio del 2016), lo stesso Pro Piacenza ci gioca da ormai 5 stagioni e se da un lato non si può dare torto a chi evidenzia lo stato fatiscente dell’impianto è altrettanto corretto dire che l’intenzione, alla fine, è quella di andare al nocciolo di un’altra questione: il canone d’affitto considerato troppo alto (6mila euro a partita più iva).
Era stato così per la precedente gestione Burzoni, è così per quella di Pannella che attraverso una nota stampa ha parlato di un «Pro Piacenza che non vuole più accettare una situazione come questa: per noi sono soldi buttati, soldi che fanno la differenza, gli stessi soldi che sono sempre entrati nelle casse del Piacenza anche quando i media ci davano già per spacciati».
Motivo per cui un mese e mezzo fa proprio la dirigenza rossonera aveva tentato di allacciare un rapporto con il Fiorenzuola - poi naufragato - per spostarsi al Comunale.
Il tema del canone d’affitto torna d’attualità e lo si comprende al termine della lettera, dopo l’elenco dei problemi Pannella si domanda: «voi non chiedereste al proprietario un adeguamento dei termini contrattuali?».

In casa Piacenza a intervenire è il vicepresidente Roberto Pighi che fa una premessa prima di rispondere: «Siamo tutti quanti d’accordo sulla questione stadio, tuttavia un conto è parlare di una serie di interventi per mantenere omologato l’impianto nelle prossime stagioni, tutt’altro discorso è parlare di ristrutturazione o, addirittura, di costruzione di una nuova struttura. Questo è un campo complesso, vanno non solo fatti una serie di conti ma ci vogliono anni prima di giungere a compimento del percorso. Questo - conclude Pighi - è per dire che in realtà con l’amministrazione comunale stiamo dialogando in modo positivo e costruttivo, nei mesi futuri serviranno opere di manutenzione straordinaria per circa 1 milione di euro e con il sindaco stiamo lavorando per cercare di spostare alcuni finanziamenti, arrivati tramite un bando regionale per il Bertocchi, sul Garilli. Sarebbe una dispersione di denaro, meglio convogliare questi soldi sullo stadio piuttosto che sul centro Bertocchi, ma dipende da tanti fattori».

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arzignano-Piacenza 0-0: i biancorossi buttano via la vittoria dal dischetto

  • Serie C - Risultati e classifica della 1a giornata gironi A, B e C

  • Serie C - Si parte: Monza, Triestina e Bari favorite, ma in tutti i gironi c'è molta competitività

  • Dilettanti - Serie D, Eccellenza, Promozione e Prima Categoria in campo per la Coppa. Tutti i risultati. FOTO

  • Luis Centi, l’allenatore “eroe” del Carpaneto salva la vita a una ragazza che stava annegando in Trebbia

  • Il Piacenza stecca l'esordio, con l'Arzignano è solo 0-0. Paponi sbaglia un rigore nel finale di gara

Torna su
SportPiacenza è in caricamento