Questo sito contribuisce all'audience di

Piacenza - Sabato al Garilli arriva l'Olbia: è la prima di due finali. Problemi in difesa senza Bertoncini

Tra i biancorossi e la Serie B ci sono due partite, da vincere. La squadra di Franzini può fare festa già sabato contro i sardi ma deve fare i tre punti e sperare che l'Entella non faccia altrettanto con la Juve U23. Senza Bertoncini si torna al 4-3-3

L'esultanza dei biancorossi sotto la curva martedì sera (foto Fabrizio Milani)

Ultimi 180’ di campionato, il Piacenza vede il traguardo della Serie B lì a un passo ma prima occorre fare 6 punti che, a questo punto della stagione, è come scalare due ottomila in successione. Lo sa benissimo Franzini che nel post partita di martedì sera, negli spogliatoio, ha radunato la squadra: «Non abbiamo fatto nulla, avevamo tre finali da vincere, una è andata ma ne rimangono altre due». Mercoledì seduta di scarico, oggi allenamento pieno, venerdì rifinitura e sabato di nuovo in campo: al Garilli (ore 16.30) arriva l’Olbia. I sardi sono aritmeticamente salvi e non possono puntare ai playoff, sicuramente cercheranno di tirare uno sgambetto ai biancorossi per onorare il campionato ma le motivazioni saranno il vero spartiacque della gara. Stessa identica situazione per l’Entella che sabato - sempre 16.30 - va ad Alessandria contro la Juventus U23, anche i giovani bianconeri non hanno più obiettivi di classifica. Sulla carta sembra un turno scontato, con la lotta promozione tra Piacenza e liguri rimandata all’ultima giornata del 4 maggio.

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

COMBINAZIONI
Il Piacenza potrebbe fare festa già sabato al Garilli? Difficile ma possibile. La combinazione è semplice: i biancorossi per stappare lo spumante devono vincere (condizione necessaria) e sperare che l’Entella perda o pareggi con la Juve U23. E’ questa l’unica combinazione che andrebbe a promuovere il Piacenza in B con un turno di anticipo, in caso di arrivo a pari punti sarebbero i liguri a essere in vantaggio grazie alla differenza reti negli scontri diretti (+1). Come detto la sensazione è che tutto si sposterà all’ultima giornata del 4 maggio: Piacenza a Siena ed Entella in casa con la Carrarese. Guai a mollare adesso, lo ha fatto capire Pergreffi martedì sera a caldo.

SITUAZIONE
Il Piacenza lo sappiamo, scoppia di salute, tuttavia la partita con l’Entella ha lasciato molte scorie. Sia mentali - «oggi sul campo abbiamo lasciato notevoli energie psicofisiche» ha detto Franzini - e anche di formazione: Bertoncini ha rimediato un turno di squalifica e salterà il match con i sardi. Franzini inoltre deve fare i conti con un Silva che non è pienamente a disposizione: la difesa a tre appare dunque una soluzione complessa a meno che non si decida per l’inedito trio Della Latta, Pergreffi, Bachini. Possibile che il tecnico decida di tornare sabato al 4-3-3 e giocare una partita d’attacco come nella ripresa contro l’Entella. A questo punto ci sarebbero Della Latta e Pergreffi davanti a Fumagalli, ai lati Barlocco e Corsinelli (in vantaggio su Di Molfetta nella difesa a quattro). A centrocampo inamovibili i due interni Nicco e Corradi, davanti alla difesa o la precisa regia di Marotta oppure l’agonismo di Porcari. Davanti le note positive: Ferrari è il centro del mondo lì davanti, ai lati del tridente Sestu (match winner di martedì) e Terrani (assist vincente).

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Serie C - Le prime indiscrezioni sulla composizione dei Gironi A, B e C stagione 2019/2020

  • Il Re è tornato. Daniele Cacia: «Ho sempre detto che avrei chiuso con la maglia del Piacenza: eccomi»

  • Serie C - Ecco i gironi ufficiali A, B e C della stagione 2019/2020. Il Piacenza nel B, tornano i derby

  • Piacenza - Marco Gatti: «Ambizioni rinnovate, noi a testa alta». Matteassi: «Cacia arriva nel weekend». VIDEO

  • Interviene Roberto Pighi e convince Mattia Corradi a rimanere al Piacenza. C'è il «sì» del giocatore

  • Piacenza - Stefano Gatti: «Voglio rilevare il fallito Pro Piacenza, sarà una nostra società satellite»

Torna su
SportPiacenza è in caricamento