Questo sito contribuisce all'audience di

Play off Serie C - Il Piacenza elimina l'Imolese e stacca il pass per la finale: sfiderà il Trapani per la B. Tegola Bertoncini

La squadra di Dionisi vince 1-2 al Garilli, ma è bastato lo 0-2 dell'andata. Espulso il difensore biancorosso, sconterà la squalifica nel match d'andata. In dubbio anche Nicco

La partita si complica subito per il Piacenza, forte dello 0-2 dell’andata. Infatti, l’Imolese passa con una deviazione sotto porta di Rossetti, che corregge in rete un tiro-cross di un compagno. Al momento della deviazione, la posizione dell’attaccante era in sospetto fuorigioco, ma Meraviglia convalida la rete dello 0-1 che rimette in pista gli ospiti. La reazione del Piacenza, però, è da grande squadra: contropiede, Nicco allarga per Di Molfetta, pennellata sul secondo palo per Ferrari e 1-1 praticamente immediato. L’Imolese comunque non rinuncia ad attaccare e rimette lì i biancorossi. Al minuto 26, Pergreffi svirgola un cross dalla corsia di destra che per poco non finisce alle spalle di Fumagalli. Ci prova da fuori  area anche l’ex Sciacca: un destro che sibila non lontano dall’incrocio dei pali. Ora il Piacenza fa fatica a gestire la palla e subisce il gioco della squadra di Dionisi, che lo schiaccia nella sua metà campo. Un tema di gioco prevedibile, visto che gli ospiti si trovano a dover segnare tre reti. Però i ragazzi di Franzini si consegnano un po’ troppo agli avversari. Nicco deve uscire dopo uno scontro di gioco, il numero 8 preferisce cedere il posto a Corradi. Mosti impegna ancora Fumagalli, ma i biancorossi, ai quali viene annullata anche una rete a Ferrari per fuorigioco, navigano all’intervallo un 1-1 prezioso. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Al rientro dagli spogliatoi, Dionisi cambia l’attacco: fuori Rossetti e Lanini, dentro De Marchi e Cappelluzzo. Franzini invece inverte i due esterni: Terrani va a sinistra, Di Molfetta a destra. Con il passare dei minuti il Piacenza si fa un po’ meno timido: Ferrari ha la palla buona, ma il suo bolide viene deviato in corner da Rossi. L’Imolese perde fiducia di fronte a una squadra magari non trascendentale, ma che fa della solidità difensiva un valore aggiunto. Arriva così il momento di Corazza  (al posto di uno spento Terrani) che viene subito imbeccato da un bel filtrante di Corradi, il suo diagonale però viene disinnescato in due tempi dal portiere. La buccia di banana è proprio sul rettilineo finale: sul tiro di Bensaja, Bertoncini la tocca con il gomito. E’ rigore e doppio giallo: espulso. Dal dischetto Giovinco fa 1-2. Il Garilli, quando sembrava tutto incanalato sui giusti binari, vive qualche minuto di apprensione. I tre fischi di Meraviglia però liberano l’urlo degli oltre 6 mila presenti: il Piacenza si giocherà la finale per la serie B. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il mondo della pallavolo piange Osvaldo Tarasconi

  • Piacenza - Un altro angelo biancorosso è volato in cielo, ci lascia Paolo Valdatta

  • Covid19 - I dati di martedì 24 marzo: 30 morti a Piacenza, i contagiati sono 96. Venturi: «Città vicina al picco»

  • Covid19 - I dati di venerdì 27 marzo: 25 morti a Piacenza, il totale sale a 447. Venturi: «Calano i contagi»

  • Piacenza Spoon River. Piangiamo 370 morti e un tasso di letalità apparente al 18%

  • L'addio a Paolo Valdatta, il "gigante buono" con la passione per calcio e pallavolo

Torna su
SportPiacenza è in caricamento