Questo sito contribuisce all'audience di

Play off Serie C - Il Piacenza elimina l'Imolese e stacca il pass per la finale: sfiderà il Trapani per la B. Tegola Bertoncini

La squadra di Dionisi vince 1-2 al Garilli, ma è bastato lo 0-2 dell'andata. Espulso il difensore biancorosso, sconterà la squalifica nel match d'andata. In dubbio anche Nicco

Missione compiuta. Il Piacenza si giocherà la finale per la serie B contro il Trapani. Al Garilli i biancorossi perdono 2-1 (reti di Rossetti, Ferrari e Giovinco su rigore), però la dote della gara d’andata, vinta 2-0 a Imola, è stata più che sufficiente per staccare il biglietto per la finalissima: la sfida d’andata sarà a Piacenza, sabato prossimo, sette giorni dopo ci sarà la replica in Sicilia. Fin qui tutto bene. Però non manca qualche cattiva notizia: come l’espulsione di Bertoncini, perno della difesa, che sconterà la squalifica nel match d’andata della finale e l’uscita anzitempo di Nicco per infortunio, che si spera possa recuperare in tempo (sembra un lieve affaticamento muscolare). Con l’Imolese i biancorossi giocano una gara con il freno a mano tirato, forse pensando già alla finale. Il fatto è che tutto, a conti fatti, si è rivelato comunque dispendioso. Da salvare, oltre al risultato, c’è l’azione del gol di Ferrari: bellissima, di qualità, e preziosa per smorzare gli ardori di una buona Imolese. E anche una fase difensiva che ha concesso il meno possibile, considerando che la rete dell’1-2, su rigore, è frutto più che altro di un episodio (così come il primo gol, in sospetto fuorigioco). 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Forza Lotta, vincerai… non ti lasceremo mai”. E’ lo striscione appeso alla transenna dei distinti, che richiama la terza puntata delle splendide coreografie della Curva. Sopra, il settore baciato da un sole caldissimo. Al calcio d’inizio sarà quasi del tutto pieno, uno spettacolo al quale ci stiamo abituando ma che non è per niente scontato. Si vede che la città ci crede e si è innamorata della sua squadra, seppur strada facendo. Ora tocca ai giocatori: Franzini copia e incolla la formazione di Imola, Sestu e Corradi siedono ancora in panchina. Chi cambia qualcosa è Dionisi, che recupera Saber, non ha a disposizione Belcastro e lancia Lanini dal primo minuto. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sport di contatto, oggi riapre anche la Lombardia. E in Emilia-Romagna si preferisce far finta di niente

  • Sport di contatto: Bonaccini scarica la responsabilità sull'assessore Donini. «Aspetto il via libera dalla mia sanità»

  • Calciomercato - Piacenza: occhi sull'attaccante Francesco Maio e sul centrocampista Alberto Acquadro

  • Piacenza e Corradi: fase di stallo ma il nodo va sciolto in fretta. Sestu non tornerà in biancorosso

  • Calciomercato Dilettanti - Alsenese: quante riconferme. Lo Junior Drago farà due squadre, una in Seconda e una in Terza

  • Calciomercato Dilettanti - Nibbiano&Valtidone: corsa a tre per la panchina. Il favorito è Sergio Volpi

Torna su
SportPiacenza è in caricamento