Questo sito contribuisce all'audience di

Mantelli: «Pareggio meritato». Pagelle e Video

Secondo Alberto Mantelli il 2-2 finale non fa una piega. Netta la superiorità del Piacenza nel primo tempo, ma il Fiorenzuola ha avuto il grande merito di non arrendersi e la forza di raddrizzare una partita che, per ottanta minuti...

Mantelli: «Pareggio meritato». Pagelle e Video - 2


Secondo Alberto Mantelli il 2-2 finale non fa una piega. Netta la superiorità del Piacenza nel primo tempo, ma il Fiorenzuola ha avuto il grande merito di non arrendersi e la forza di raddrizzare una partita che, per ottanta minuti, sembrava davvero compromessa.
“Come credo fosse meritato il 2-0 a favore del Piacenza alla fine del primo tempo – spiega il tecnico rossonero Alberto Mantelli - sono convinto che il 2-2 finale sia giusto. Noi abbiamo avuto un pessimo approccio, abbiamo regalato due gol, ma dopo siamo stati bravi a non disunirci. Nel secondo tempo abbiamo giocato da Fiorenzuola e abbiamo meritato il pareggio”.
Come giudica il rigore su Franchi e la posizione dello stesso Franchi in occasione del 2-2?
“Sul rigore non credo possano esserci dubbi, se non fosse stato strattonato Franchi avrebbe segnato senza problemi. Mentre dalla panchina non ho davvero potuto vedere la sua posizione quando ha segnato il 2-2”.
L’ingresso di Lucci ha dato una scossa alla vostra manovra.
“Non solo Lucci, ma anche Di Dionisio e Gardinali sono entrati con il piglio giusto”.  
Che Piacenza ha visto?
“Una squadra davvero forte, con un importante seguito di pubblico. Non è facile fare risultato con il Piacenza. Siamo dunque doppiamente soddisfatti per il pareggio”.
Una parola per Mazzoni, ancora una volta tra i migliori, e una per Luca Franchi.
“Mazzoni è ormai diventato un giocatore fondamentale per la nostra squadra. Luca Franchi lo conosciamo tutti. A volte gli ho tirato le orecchie, ma oggi voglio fargli solo i complimenti per i 101 gol realizzati con la maglia del Fiorenzuola”.

E’ stato un derby dal doppio volto per Ettore Guglieri: nel primo tempo l’ex biancorosso ha regalato a Saber la palla del raddoppio, ma nel finale il mancino rossonero è stato tra i protagonisti della rimonta: “Dopo un quarto d’ora - spiega Guglieri - ci siamo trovati sotto di due gol, con due regali da parte nostra. Peggio di così non avremmo potuto iniziare. Anche nel secondo tempo abbiamo faticato, ma nel finale, il mio rigore ci ha ridato fiducia e siamo riusciti a pareggiare contro una grandissima squadra”.
Dopo il rigore ha servito a Franchi la palla del 2-2. Come ti è sembrata la sua posizione?
“Voglio essere sincero, a me sembrava in fuorigioco. Però solo le immagini potranno toglierci ogni dubbio. E in ogni caso ci teniamo ben stretti questo pareggio”.
Filippo Ballerini

LE PAGELLE DI FILIPPO BALLERINI

Comune 5,5: in occasione del vantaggio biancorosso resta bloccato sulla linea di porta. Il traversone di Ruffini arriva dalla trequarti e dovrebbe dunque essere preda del portiere.
 
Donati 6: nessun errore importante, tiene botta sulla corsia di competenza, anche se non lo si vede quasi mai in appoggio alla fase offensiva.
 
Guglieri 6: davvero imperdonabile l’errore che favorisce il raddoppio di Saber. Poi si riscatta con gli interessi, realizzando, con grande freddezza, il rigore che riapre i giochi e servendo a Franchi l’assist del pareggio rossonero.   
 
Petrelli 6,5: nel primo tempo è l’unico rossonero, insieme a Franchi, a centrare la porta difesa da Di Graci. E anche nei secondi quarantacinque minuti lo trovi in ogni zona del campo a battagliare.   
 
Piva 5,5: Comune sarebbe potuto uscire, ma il capitano non avrebbe certo dovuto concedere tutto quello spazio a Girometta. Appostato sul secondo palo il numero nove biancorosso ha gioco facile a infilare l’1-0.
 
Fogliazza 6,5: senza ombra di dubbio il più lucido del pacchetto arretrato rossonero. Non sbagia praticamente nulla e, anzi, risolve più d’una situazione pericolosa.
 
Mazzoni 7: solita intensità e consueta quantità. E dal suo piede parte il traversone da cui nasce il rigore guadagnato da Franchi.
 
Sessi 5,5: non riesce a fare girare la squadra come quasi sempre gli riesce. Nessuna verticalizzazione e ben poche idee. (Di Dioniso: sv)  
 
Franchi 7,5: un paio di situazione apparentemente favorevoli non sfruttate nel primo tempo. Nel finale si riscatta, guadagnando il rigore trasformato da Guglieri e realizzando, da bomber vero (anche se in posizione dubbia), il gol del 2-2.     
 
Piccolo 5,5: non lo si vede praticamente mai, anche se, va detto, i compagni fanno ben poco per metterlo nelle condizioni di fare il suo lavoro (Lucci 6,5: non è un caso che con lui in campo il Fiorenzuola riesca a rimontare due reti).   
 
Pighi 5,5: giostra in una posizione assai complicata per un ’95. Fatica a trovare la posizione e a entrare nel vivo della manovra (Gardinali sv).   

Mantelli 6.5: la squadra rispecchia il suo carattere, non molla mai fino all'ultimo.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Serie C 2019/2020 - Clamoroso: resta fuori il Foggia. Forfait per Albissola, Lucchese, Arzachena e Siracusa

  • Calciomercato - Piacenza, per il dopo Ferrari c'è un tris di nomi: Brunori, Morra e Gliozzi

  • Marco Gatti: «Franzini? Per il Piacenza è il tecnico migliore. Squadra competitiva ma non prometto nulla»

  • L'incredibile viaggio di un tifoso, Davide Baldini: da Tokyo a Trapani per vedere la finalissima del Piacenza

  • Calciomercato Piacenza - Niente rinnovi per Corradi e Barlocco. In partenza anche Sestu, Corazza e Porcari

  • Ufficiale: Arnaldo Franzini e Piacenza avanti insieme per la quinta stagione consecutiva. Il tecnico rinnova

Torna su
SportPiacenza è in caricamento