Questo sito contribuisce all'audience di

L'Unicef veste ancora biancorosso grazie alla Lupa

Un nuovo e nobile ponte tra il “nuovo” Piacenza Calcio e quello vecchio è stato gettato questa mattina nella sede di Ina Assitalia in piazza Cavalli, perché è stata presentata la nuova partnership tra la principale società calcistica cittadina e...

Il tavolo degli intervenuti alla presentazione dell'accordo (foto Steve)
Un nuovo e nobile ponte tra il “nuovo” Piacenza Calcio e quello vecchio è stato gettato questa mattina nella sede di Ina Assitalia in piazza Cavalli, perché è stata presentata la nuova partnership tra la principale società calcistica cittadina e l’Unicef. Presenti all’incontro il presidente onorario Stefano Gatti, il presidente Unicef Giovanni Cuminetti, il vicesindaco Francesco Cacciatore, Nicoletta Pagani (Titolare Ina Assitalia Agenzia Generale di Piacenza),
Lidia Fummi (responsabile Pubbliche relazioni in rosa), il vice presidente Paolo Seccaspina, il manager di "Macron" Andrea Cirelli e Claudio Salvini, responsabile di Cosepi Sport Piacenza.

Tra gli altri, hanno assistito alla conferenza il mister della Lupa Piacenza William Viali e i giocatori Marrazzo, Cortesi e Tignonsini. Il consulente del club biancorosso, Marco Scianò, ha illustrato ai presenti i contenuti del gemellaggio tra Piacenza e Unicef: “Il logo Unicef comparirà sulla terza maglia realizzata da Macron su bozza grafica dei supporter biancorossi, questa verrà indossata nelle prossime tre partite casalinghe e al termine dell’utilizzo – spiega Scianò - le tenute da gioco verranno messe all’asta e il ricavato verrà donato ad Unicef. Inoltre, per onorare al meglio questa collaborazione che ci rende particolarmente orgogliosi, Piacenza e Unicef svolgeranno iniziative congiunte allo stadio Garilli per raccogliere fondi. Tutto questo sarà solo un inizio, perché è intenzione della società Piacenza Calcio continuare a lungo questo legame. Dal prossimo anno, ci piacerebbe far disegnare la maglia del Piacenza alle scuole”.

Grande soddisfazione traspare dalle parole di Gianni Cuminetti: “Noi piacentini amiamo molto di più il fare che il dire. A noi piacciono le cose fatte bene e questa lo è; i piacentini hanno bisogno di tempo per fidarsi, ma quando decidono di dare lo fanno oltre ogni aspettativa. Un difetto è quello di non rendere abbastanza noto quanto di buono riescono a fare; il Piacenza Calcio è stata la prima squadra al mondo a decidere di adottare Unicef come sponsor sulle maglie donando parte degli incassi. Una società importante e conosciuta in tutto il mondo come il Barcellona ha copiato i biancorossi, segno di quanto dobbiamo essere orgogliosi. Quando si è verificato il cambio dirigenziale, ho aspettato che i rappresentanti della nuova società si proponessero spontaneamente per rinnovare quello che in passato è stato un forte legame. Non ho mai avuto dubbi su di questo, ringrazio la famiglia Gatti e il Piacenza Calcio”.

Il vicesindaco Cacciatore si è detto “felice di questo abbinamento che riporta l’Unicef vicino alla squadra della nostra città” e la padrona di casa, Nicoletta Pagani, ha sottolineato come “Ina da sempre si prodiga per sensibilizzare su questioni sociali e quest’oggi è molto contenta di ospitare questo incontro”. Il presidente onorario biancorosso Stefano Gatti si unisce al coro e spiega ai presenti come sia “un onore ospitare il logo di Unicef sulle maglie del Piacenza Calcio. Avevamo bisogno di riavere nella nostra famiglia Unicef per completare la continuità con il “vecchio” Piacenza”.

Andrea Cirelli ha confessato di avere un angolo speciale dove “tengo tra altre maglie speciali, quella del Piacenza con il logo Unicef. Anche grazie al Piacenza, Macron è riuscita a diventare grande acquisendo la sponsorizzazione tecnica di altre importanti società di calcio”. Quello tra Lupa Piacenza e Unicef è un legame che in realtà ha iniziato ad instaurarsi “già da settembre – spiega il vice presidente Paolo Seccaspina – perché 270 ragazzi dagli 8 ai 19 anni delle nostre giovanili, tutti i week-end, giocano con la maglia del Piacenza Calcio con la scritta Unicef”. Le nuove magliette saranno prenotabili fino al 28 febbraio alla Cosepi, direttamente al Macron Store, scrivendo a infosport@cosepi, in biglietteria in occasione delle partite casalinghe o direttamente dal sito ufficiale del Piacenza Calcio scaricando l’apposito modulo e inviandolo a
segreteria@piacenzacalcio.it. Le maglie saranno in vendita al prezzo di 45 euro.
Marcello Astorri

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Serie C

    La fideiussione non c'è. Il Pro Piacenza rischia di finire a -6 in classifica. «Falsano il campionato. Spregio delle regole»

  • Basket

    La Bakery vuole l'impresa in casa di Treviso. Di Carlo: «Avversario ostico, ma siamo pronti a sfidarli». VIDEO

  • Piacenza Calcio

    Calciomercato - Piacenza: per il dopo Romero si punta a Vano ma piace anche Andrea Magrassi

  • Basket

    Matteo Piccoli: «Il campionato dell'Assigeco si deciderà negli scontri diretti». VIDEO

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. L'Agazzanese torna a correre. Ok Gotico e CastellanaFontana

  • Pro Piacenza - Il campo c'è, la Berretti no. Arrivano giovani da Roma e Salerno e c'è il giallo fideiussione

  • Dietrofront, il Pro Piacenza trova il campo: salda la rata del Garilli e vuole giocare con l'Alessandria

  • Pro Piacenza - La fideiussione non è stata depositata e la squadra di domenica sarà una farsa

  • Pro Piacenza al capolinea. La Fideiussione non c'è, il campo nemmeno e si sgretola il fronte della Berretti

  • Il Pro Piacenza cosa fa contro l'Alessandria? Rimangono 11 ragazzi della Berretti e non c'è il campo

Torna su
SportPiacenza è in caricamento