Questo sito contribuisce all'audience di

Coppa Italia - Al Piacenza servono i rigori per superare la Viterbese (4-3). Biancorossi domenica a Trapani

La squadra di Franzini sfiora più volte il vantaggio nei tempi regolamentari con Cacia, Sestu (palo) e Sylla che sbaglia un penalty al 90'. Alla lotteria dei rigori decisivo Del Favero che ne para due. L'11 agosto secondo turno in Sicilia

Eclipse cross-2Sono serviti i calci di rigore per stabilire chi tra Piacenza e Viterbese dovrà imbarcarsi sull’aereo domenica 11 agosto per raggiungere Trapani e giocare il secondo turno di Coppa Italia Tim Cup. In Sicilia ci andrà il Piacenza (rigore decisivo di Marotta) dopo una partita interminabile, durata 120’ e segnata dal rigore sbagliato da Sylla proprio allo scadere. Le cose più divertenti si sono viste nel primo tempo supplementare, sblocca Svidercoschi per la Viterbese e pareggio immediato proprio di Sylla su suggerimento di Cattaneo. Per il resto tanta afa, gambe pesanti e ritmi sostenuti solamente nei primi 20’ di gioco. Si viaggia così, con pochi contenuti ma alcuni comunque interessanti, come le prove discrete di Zappella e Nannini, fino alla lotteria dei rigori. Del Favero ne para due (a Vandeputte e Ricci) e con quello parato a Crema fanno tre rigori intercettati in due gare. Il Piacenza torna dunque a Trapani dove un mese e mezzo fa si consumò l’ultimo atto della scorsa stagione, la finale playoff di ritorno persa.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • LIVE Il Piacenza supera di misura 1-0 la Pro Vercelli in amichevole. Decide una rete di Pergreffi

  • Il Piacenza doma la Pro Vercelli con un gol di Pergreffi. Domenica l'esordio in campionato contro l'Arzignano

  • Piacenza - La difesa è da registrare ma si vedono sprazzi interessanti di gioco. Il punto

  • La prima rete di Bruno regala il successo al Carpaneto

  • Che colpo in casa Pianellese: arriva bomber Dallagiovanna

  • Piacenza - Franzini: «Alcuni concetti sono ancora da assimilare ma i segnali del gioco sono importanti»

Torna su
SportPiacenza è in caricamento