Questo sito contribuisce all'audience di

Lutto per il calcio piacentino: ci ha lasciato Natalino Gottardo

Grande protagonista del Piacenza di Loschi e Gibì Fabbri, è stato anche allenatore della Primavera biancorossa che poteva contare su Pippo Inzaghi

Natalino Gottardo in una foto di qualche anno fa

Il calcio piacentino è in lutto. Oggi ci ha lasciato Natalino Gottardo, indimenticato giocatore del Piacenza ai tempi di Loschi, protagonista della spettacolare formazione allenata in panchina da Gibì Fabbri che conquistò la promozione in Serie B e mostrò un calcio all'avanguardia. Attaccante di ottimo livello, in biancorosso segnò 35 reti, ma fu protagonista anche come allenatore della Primavera che lanciò, fra gli altri, Pippo Inzaghi. Sessantasette anni, Gottardo da tempo lottava contro una malattia; dopo l'esperienza in biancorosso è stato allenatore anche di Fiorenzuola, Cortemaggiore e Gragnano.

IL CORDOGLIO DELL'ASSESSORE MASSIMO POLLEDRI

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“La scomparsa di Natalino Gottardo ha suscitato una commozione sincera, che
racchiude l’affetto della città per un giocatore simbolo della storia del Piacenza
Calcio e di una delle sue pagine più belle”. Così l’assessore allo Sport Massimo
Polledri ricorda l’attaccante biancorosso, sottolineando come sia “ancora forte e vivo
il trasporto per quella squadra che negli anni ’70 fece sognare i suoi tifosi, ma
altrettanto intenso è il ricordo di un bravo calciatore, Natalino Gottardo, che in campo
non si tirava mai indietro e che la nostra città, dove lui aveva scelto di vivere, porterà
sempre nel cuore”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tisci: «Le scuole calcio possono riaprire. Ma sarà vietato colpire di testa»

  • Piacenza - Rosa cortissima e demotivata, se la Serie C dovesse ripartire sarebbe un problema

  • Dilettanti - Piraccini, Bruno, Minasola, Franchi, Lucci, Burgazzoli, Raffo, Guebre e Follini sono i re del gol

  • Vertice Governo-Figc: Serie A e B ripartono il 20 giugno. In stand by la Serie C. E il Piacenza cosa farà?

  • Dilettanti - Altroché "moria", le società di Seconda e Terza Categoria pronte per la prossima stagione

  • Fiorenzuola - Luigi Pinalli traccia la rotta: «Per la nuova stagione servono regole chiare e tempo»

Torna su
SportPiacenza è in caricamento