Questo sito contribuisce all'audience di

Il Pro Piacenza è salvo (2-1), retrocede l'Albinoleffe

Nel segno di Schiavini. Un gol all’andata, un secondo nella sfida di ritorno del Garilli per sancire la seconda salvezza in Lega Pro dei rossoneri dopo l’impresa firmata da mister Franzini nella scorsa stagione. Una salvezza che passa ancora una...

Il Pro Piacenza è salvo (2-1), retrocede l'Albinoleffe - 1
Nel segno di Schiavini. Un gol all’andata, un secondo nella sfida di ritorno del Garilli per sancire la seconda salvezza in Lega Pro dei rossoneri dopo l’impresa firmata da mister Franzini nella scorsa stagione. Una salvezza che passa ancora una volta per i playout dove il mattatore è senza dubbio Giorgio Schiavini capace di regalare la vittoria all’andata ed aprire le danze nella gara di ritorno. L’Albinoleffe deve segnare almeno due reti per portare a casa la salvezza, almeno fino alla rete del centrocampista rossonero che alza l’asticella a tre marcature. Nella ripresa, dopo un avvio stentato, è Pesenti a riaccendere una flebile speranza che finisce però anzitempo fuori dal campo come Dalla Bona e Danti, espulsi. Con il Pro in nettà superiorità è Barba a fulminare Amadori in contropiede mente anche Soncin si vede sventolare il terzo rosso della gara. Per l’Albinoleffe è la resa incondizionata, per il Pro una vittoria che vale la permanenza tra i professionisti.

ANCORA SCHIAVINI – Dopo il minuto di silenzio osservato per onorare la memoria del consigliere seriano Gianni Basi, la prima occasione della gara si registra al tredicesimo minuto: cross di Schiavini dalla destra, palla in mezzo per Rantier che di testa manda alto. L’Albinolefe si affaccia dalle parti di Fumagalli solo al diciannovesimo con un discesa di Danti che si conclude però solo con un corner, il primo della partita. Al minuto ventitre però è il Pro a passare in vantaggio: cross basso di Rantier, Vinetot scivola perdendo la marcatura su Schiavini che deposita in rete il secondo gol nel giro di una settimana. Alla mezz’ora ci prova anche Barba da lontano con la sfera, deviata da un difensore, che finisce in angolo. Per l’Albinoleffe l’impresa si fa disperata: la reazione degli ospiti è confusa ed arrivano solo due colpi di testa di Checcucci e Perini che si spengono a lato. Il primo tempo si chiude quindi con il Pro in avanti, con i seriani costretti a segnare tre reti per mantenere la categoria.

NON BASTA PESENTI – Mister Facciolo si gioca il tutto per tutto con la carta Soncin, a sorpresa partito dalla panchina. Nei primi dieci minuti della ripresa non si registra nessuna azione degna di nota: soltanto Rantier prova a pungere ma il suo rasoterra, debole, sfila a lato. Nel frattempo Viali concede spazio a Maietti che rileva il mattatore dei playout Schiavini. Nonostante l’ingresso di Soncin, l’Albinoleffe fatica a costruire in avanti: il primo brivido per Fumagalli arriva soltanto al ventitreesimo quando Perini al volo da fuori chiama il numero uno alla non facile respinta a mani aperte. Succede però che, al secondo tiro in porta della ripresa, i seriani trovino il gol del pari: corner di Banegas dalla destra, Pesenti beffa tutti e la mette nel sacco. Se Pesenti crea, Dalla Bona distrugge: il centrocampista entra in maniera piuttosto scomposta su Calandra e si vede sventolare il rosso. Dopo un paio di minuti Mureno stende Calandra lanciato a rete ma viene graziato dall’arbitro mentre anche Danti finisce sotto la doccia per rosso diretto lasciando i compagni in nove. L’Albinoleffe è per forza di cose sbilanciato mentre gli ingressi di Gomis e Piana danno vigore al Pro che “mata” gli ospiti con un bel diagonale di Barba. I seriani chiudono la partita in otto dopo la terza espulsione rimediata da Soncin e devono salutare la Lega Pro dopo il penultimo posto rimediato nella stagione regolare e la doppia sconfitta nei playout. Per i rossoneri di Viali una seconda salvezza che profuma di vittorie in trasferta: il vero leitmotiv della stagione del Pro.
Nicolò Premoli

PRO PIACENZA-ALBINOLEFFE 2-1
(primo tempo 1-0)


PRO PIACENZA: Fumagalli, Cardin, Calandra, Aspas, Sall, Bini, Barba, Carrus (81’ Piana), Rantier (86’ Gomis), Alessandro, Schiavini (56’ Maietti). A disposizione: Bertozzi, Messeri, Martinez, Orlando, Annarumma. All.: Viali
ALBINOLEFFE: Amadori, Muchetti, Mureno, Dalla Bona, Vinetot, Magli (19’ Checcucci), Legras (46’ Soncin), Bentley (56’ Banegas), Pesenti, Perini, Danti. A disposizione: Cortinovis, Paris, Nichetti, Calì, Kanis, Girardi, Ravasio, Alborghetti. All.: Facciolo
ARBITRO: Giovani di Grosseto (assistenti: Zancanaro di Treviso e Lipizer di Udine)
RETI: 23’ Schiavini, 71’ Pesenti, 89’ Barba
NOTE - AMMONITI: Magli, Mureno, Muchetti (A); Piana, Barba (PP); ESPULSI: Dalla Bona, Danti, Soncin (A); ANGOLI: 6-2 per l’Albinoleffe; RECUPERO: 2’ pt, 4’ st; SPETTATORI: 601

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Piacenza Calcio

    Il Cuneo sbaglia troppo, il Piacenza ringrazia e porta a casa un punto. Fallito il sorpasso in vetta

  • Piacenza Calcio

    Piacenza - Franzini: «Potevamo fare qualcosa in più ma rimane un punto prezioso». Pagelle

  • Dilettanti

    Calciomercato Dilettanti - Carpaneto: salutano Odianose e Rizzitelli. Real Chero: tris di arrivi

  • Calcio Amatoriale Italiano

    CAI Soccer Piacenza - Il punto sulla Silver League di Calcio a 7

I più letti della settimana

  • Dilettanti - I risultati della domenica. Impresa Alsenese e il Vigolo si salva. Coppa: vince il Vigolzone ai rigori

  • Serie C - Risultati e classifica della 15a giornata gironi A, B e C

  • Cuneo-Piacenza 0-0: biancorossi e piemontesi si annullano a vicenda

  • Il Pro Piacenza si trasferisce, ufficiale l'accordo per giocare le partite a Santarcangelo di Romagna

  • Piacenza-Arzachena 3-1: decisive le reti di Troiani e Corradi nel secondo tempo

  • Piacenza - Lussardi: «Bravi i ragazzi, vinta la classica partita sporca». Pagelle e Video

Torna su
SportPiacenza è in caricamento