Questo sito contribuisce all'audience di

Serie D - Il Carpaneto cerca il ritorno al successo nel recupero contro il Lentigione

Domani (mercoledì) alle 14,30 al “San Lazzaro” i biancazzurri di Stefano Rossini affrontano i reggiani nel match rinviato due domeniche fa per neve. Bernasconi ex di turno. La guida al match

Riprendere il cammino in termini di risultati e continuare sul tracciato delle prestazioni convincenti nonostante il doppio risultato negativo consecutivo. Dopo i ko di Adro e a domicilio della capolista Pergolettese (4-1 domenica scorsa), per la Vigor Carpaneto è tempo di impegni supplementari, con il recupero di campionato (serie D girone D) in programma domani (mercoledì) alle 14,30 al “San Lazzaro” di Carpaneto contro i reggiani del Lentigione. Il match era stato rinviato per neve due domeniche fa e ora viene recuperato a cavallo tra due impegni esterni dei biancazzurri, l’ultimo in programma domenica a domicilio del Mezzolara.

La squadra di Stefano Rossini arriva all’appuntamento dopo la “controversa” partita del “Voltini” di Crema, persa 4-1 contro la capolista Pergolettese pur giocando un primo tempo più che positivo, in particolar modo il primo quarto d’ora dominato e chiuso in vantaggio. Raggiunti al 20’, i piacentini hanno subìto la seconda rete in avvio di ripresa e da lì hanno lasciato spazio alla prima della classe, uscita alla distanza.

Una beffa, più che altro nelle proporzioni, che  - come ha dichiarato mister Rossini a fine partita – non deve far perdere l’entusiasmo alla Vigor, autrice fin qui di una stagione maiuscola. Lo stesso tecnico biancazzurro conferma il pensiero anche a freddo. “Siamo alimentati da entusiasmo, ci nutriamo di quello e se lo perdiamo “moriamo”, dobbiamo continuare su questa strada. La prestazione di domenica ci fa capire due cose: se facciamo ciò che sappiamo fare con intensità e qualità possiamo vincere anche contro la prima, come accaduto con il Modena, ma se ci scoraggiamo allora possiamo perdere con chiunque. Ci è un po’ successo al “Voltini” nel secondo tempo subendo subito il 2-1 in avvio di ripresa; capisco le difficoltà mentali che si affrontano in quel momento, ma non dobbiamo farci condizionare dagli episodi”.

Ora arriva il Lentigione. “E’ una squadra – prosegue Rossini – che all’andata ci ha messo in difficoltà per aggressività e dinamismo e ora ha innestato anche giocatori di qualità, quindi nel complesso è migliorata”.

La partita arriva a 72 ore dal match di domenica scorsa contro la Pergolettese: potrebbe esserci un po’ di stanchezza?
“Abbiamo speso tanto a livello fisico e soprattutto mentale e dobbiamo recuperare alla svelta, pensando anche che domenica ci sarà un’altra partita da affrontare (a domicilio del Mezzolara, ndc). Deciderò alcune situazioni nelle ultimissime ore”.

Tiene ancora banco l’influenza, con i tre giovani Quaggio (attaccante classe 1999), Tosi (difensore, 2000) e Terzi (portiere, 1998) – assenti domenica – ancora in forte dubbio anche per il recupero contro il Lentigione.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Luis Centi, l’allenatore “eroe” del Carpaneto salva la vita a una ragazza che stava annegando in Trebbia

  • Serie C - Si parte: Monza, Triestina e Bari favorite, ma in tutti i gironi c'è molta competitività

  • LIVE Il Piacenza supera di misura 1-0 la Pro Vercelli in amichevole. Decide una rete di Pergreffi

  • Il Piacenza doma la Pro Vercelli con un gol di Pergreffi. Domenica l'esordio in campionato contro l'Arzignano

  • Piacenza - Prosegue la posa degli 11mila seggiolini biancorossi allo stadio Garilli. FOTO

  • Calciomercato - Piacenza: dal Milan arriva il giovane attaccante Riccardo Forte

Torna su
SportPiacenza è in caricamento