Questo sito contribuisce all'audience di

Serie D - Un bellissimo Carpaneto travolge 3-0 il Modena. Rantier scatenato. FOTO

I piacentini giocano un gran primo tempo e passano in vantaggio con l'attaccante francese. Nella ripresa ancora Rantier e Carrozza fanno scorrere i titoli di coda su una partita mai in discussione

Gli inglesi direbbero “over the top”. Nella nostra lingua, possiamo dire oltre il massimo, anche delle più rosee previsioni. E’ un’Epifania più simile a un sogno quella vissuta dalla Vigor Carpaneto 1922, che ha iniziato girone di ritorno e 2019 con una vittoria da favola: davanti a un “San Lazzaro” gremito (800 spettatori), infatti, la squadra di Stefano Rossini ha schiantato la capolista Modena F.C. 2018, tornata a casa con un netto 3-0 sul groppone e anche il primato condiviso con la Pergolettese. La Vigor, invece, consolida il quarto posto, a braccetto con il Fanfulla e staccando il Fiorenzuola, ma la classifica non conta: è il vero sapore dell’impresa quello che i biancazzurri gustano con piacere, festeggiando l’ottava vittoria stagionale e mantenendo l’imbattibilità casalinga, mentre i canarini perdono quella esterna.
Ancora una volta, per il Carpaneto un grande primo tempo, poi la capacità di ammazzare la partita nella ripresa, con l’aiuto della superiorità numerica. Trame precise, intensità, tecnica e profondità i fattori decisivi per la Vigor, mentre il “man of the match” non può che essere Julien Rantier: l’attaccante francese classe 1983 ha segnato una doppietta, approdando a quota 11 in campionato e a 100 in carriera, oltre a propiziare il terzo gol di Carrozza. Tanta Vigor, poca Modena per un successo locale meritato.

LA PARTITA –  La Vigor scende in campo con il consueto 4-3-3 che vede Rantier punta centrale affiancato da Carrozza a sinistra e Corioni a destra. Dal canto suo, invece, Apolloni conferma le intenzioni della vigilia passando al 4-2-3-1 con Ferrario elemento più avanzato, mentre sono indisponibili Loviso e Ferretti (problemi fisici) oltre allo squalificato Pattarin.

Al 3’ l’attaccante francese del Carpaneto è subito pericoloso finalizzando un contropiede, ma il su tiro viene respinto da Dieye, ex di turno. All’11’ è bravo Baschirotto a intercettare l’assist di Sansovini per Ferrario, mentre tre minuti dopo è ancora Rantier a rendersi pericoloso su un pregevole schema su punizione, con il suo tiro deviato in corner. La squadra di Rossini punge con intensità e profondità, mettendo in grande difficoltà la capolista: al 18’ è ancora Rantier ad avere un’occasione d’oro a tu per tu con il portiere, ma la conclusione è incredibilmente alta. Nel cuore del primo tempo si fanno vedere i canarini: al 23’ tiro di Ferrario debole, mentre quattro minuti dopo gli ospiti non capitalizzano una ghiotta punizione dal limite. Alla mezz’ora è bravo Vagge a sventare su Sansovini, ma al 37’ la Vigor passa in vantaggio: Corioni dribbla secco Boscolo Papo che lo stende al limite dell’area. Dalla destra il mancino di Rantier è velenoso e si insacca per il meritato vantaggio biancazzurro. Al 43’ un’azione sulla sinistra manda al tiro Abelli (a lato), mentre il finale è di marca ospite, con due corner e soprattutto la rovesciata di Ferrario allo scadere con Vagge che tocca e alza sulla traversa.
Al 65’ l’episodio (tra l’altro sfuggito a quasi tutti) che poi sarà decisivo per l’incontro: dopo un fuorigioco, Vagge passa la palla a Fogliazza per il punto di battuta individuato, Montella intercetta la sfera e la colpisce in rete. Gli ospiti protestano reclamando il gol regolare per punizione battuta, ma l’arbitro non convalida sposando la tesi del gioco ancora fermo. Nel parapiglia che ne scaturisce, il capitano canarino Perna colpisce a gioco fermo Baschirotto e viene espulso.
 
 

view_m-26

In superiorità numerica, nel giro di quattro minuti la squadra di Rossini chiude la partita: al 68’ un lancio dalle retrovie pesca Rantier che fulmina Dieye per il 2-0, mentre al 72’ Mastrototaro recupera palla, serve Rantier che tira, ma Carrozza è lesto sulla respinta per il tris piacentino. Basta così, con Barba che sfiora addirittura il poker allo scadere.
 
VIGOR CARPANETO 1922-MODENA F.C. 2018 3-0
VIGOR CARPANETO 1922: Vagge, Rossini M. (86’ Zuccolini), Abelli (82’ Barba), Mastrototaro, Fogliazza, Baschirotto, Corioni, Rossi (61’ Viola), Rantier (76’ Quaggio), Mauri, Carrozza (92’ Favari). (A disposizione: Terzi, Cornaggia, Casadei, De Micheli). All.: Rossini S.
MODENA F.C. 2018: Dieye, Ndoj, Dierna, Perna, Zanoni, Boscolo Papo (73’ Bellini), Rabiu (56’ Messori), Sansovini, Duca (76’ Parisi), Baldazzi (53’ Montella), Ferrario. (A disposizione: Piras, Gozzi, Magliozzi, Falanelli, Berni). All.: Apolloni
ARBITRO: Scatena di Avezzano (assistenti Matera e Cleopazzo di Lecce)
RETI: 37’ e 68’  Rantier (V), 72’ Carrozza (V)
NOTE: Spettatori 800. Espulso al 65’ Perna (M) per aver colpito un avversario a gioco fermo.  Ammoniti Rossi, Abelli, Rossini M. (V), Rabiu, Bellini, Dierna (M). Recupero 0’ e 4’.

Tifosi Modena_m-2

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Luis Centi, l’allenatore “eroe” del Carpaneto salva la vita a una ragazza che stava annegando in Trebbia

  • LIVE Il Piacenza supera di misura 1-0 la Pro Vercelli in amichevole. Decide una rete di Pergreffi

  • Il Piacenza doma la Pro Vercelli con un gol di Pergreffi. Domenica l'esordio in campionato contro l'Arzignano

  • Calciomercato - Piacenza: stallo per Milesi. Il Catanzaro vuole Pergreffi ma il difensore non partirà

  • Calciomercato - Piacenza: dal Milan arriva il giovane attaccante Riccardo Forte

  • Piacenza - Franzini: «Alcuni concetti sono ancora da assimilare ma i segnali del gioco sono importanti»

Torna su
SportPiacenza è in caricamento