Questo sito contribuisce all'audience di

Serie D - Il Carpaneto lotta per un'ora, poi il Mantova esce alla distanza e vince 3-1

Seconda sconfitta consecutiva per i piacentini, ora attesi mercoledì dal confronto di Coppa Italia con il Mezzolara e domenica dal derby in casa del Fiorenzuola

Mastrototaro in azione contro il Mantova

Seconda sconfitta consecutiva per la Vigor Carpaneto, che lotta, regge l’urto ma alla distanza deve cedere alla capolista Mantova, che si riprende lo scettro di “regina” momentaneamente scippato dal Fanfulla dopo l’anticipo vittorioso di sabato. Per i virgiliani, quarta vittoria in altrettante partite, mentre i biancazzurri piacentini restano ancorati a quota due punti centrati in quattro match. Contro la corazzata del girone, la squadra allenata da Martins Adailton mostra personalità, duellando a viso aperto e mostrando nel complesso una buona verve, ma nella ripresa, tra episodi sfruttati dagli ospiti e un cartellino rosso, la Vigor ha dovuto alzare bandiera bianca contro una squadra da ambizioni e qualità superiori. Alla lunga, meritati i tre punti degli ospiti, mentre il Carpaneto patisce una sconfitta onorevole, ma che non migliora la classifica e il morale dei biancazzurri, ora attesi mercoledì dal match esterno di Coppa Italia contro il Mezzolara (ore 15 a Budrio) prima del derby piacentino di domenica a Fiorenzuola.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

LA PARTITA – La Vigor deve rinunciare al difensore centrale Matteo Rossini, squalificato, e il reparto arretrato vede in campo il nuovo acquisto Premoli e l’esperto Bini, dall’inizio dopo il recupero dal lungo infortunio. Adailton cambia modulo e passa al 3-5-2, schierando Confalonieri, Bini e Zuccolini in difesa, Abelli a sinistra e Premoli a destra. Il trio di centrocampo è formato da Mastrototaro, Abelli e Romeo, mentre davanti ci sono Rantier e Bruno. Il Mantova (orfano di Altinier e Giorgi) propone il 4-3-3 con Guccione, Scotto e Tremolada in avanti e spinge subito sull’acceleratore, trovando la prima occasione al 12’ con il tiro di Scotto respinto da un difensore. La Vigor deve curare la fase difensiva, ma prova a essere pericolosa in ripartenza, come al 20’ sull’assist di Confalonieri per Rantier, che però tira debolmente. Con il passare dei minuti, il Carpaneto sembra crescere e rischia solo alla mezz’ora su un contropiede virgiliano con l’assist di Scotto che non trova l’inserimento giusto di Tremolada. Al 34’ ci prova Guccione con un diagonale,  ma la Vigor ha l’occasionissima al 38’: Mastrototaro recupera palla, dialoga con Rantier e poi prova a superare Adorni, ma il tiro termina di poco alla destra del portiere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dal catrame di Centocelle a Zidane. «Il più forte che ho visto. E quanto menava Cleto in allenamento». La vita di Daniele Moretti

  • La Lega Pro si interroga sul futuro. Monza, Vicenza e Reggina in B? Si studia una Serie C Elite

  • Covid19 - I dati di mercoledì 8 aprile: 11 deceduti. Venturi: «Piacenza quasi fuori, i contagi crescono dell'1%»

  • Calcio Dilettanti e Podenzano in lutto: ci lascia Abele Boselli. «E' la storia che se ne va»

  • «Stroppa il migliore per distacco. Piacenza-Foggia 5-4? Inno al calcio». Roberto Gregori ci racconta il suo biancorosso.

  • Piacenza - Franzini lascia o no? Il tecnico non chiude la porta. Sarà decisivo l’incontro con Marco Gatti e Scianò

Torna su
SportPiacenza è in caricamento