Questo sito contribuisce all'audience di

Serie D - Fiorenzuola guarito con la cura Ciceri. Il punto

Dodici punti sui quindici disponibili. Undici gol fatti e quattro subiti. Quattro successi e una sconfitta. Sono i numeri del Fiorenzuola targato Andrea Ciceri, che ha aperto il 2017 infilando il terzo 2-0 consecutivo

Andrea Ciceri

Dodici punti sui quindici disponibili. Undici gol fatti e quattro subiti. Quattro successi e una sconfitta. Sono i numeri del Fiorenzuola targato Andrea Ciceri, che ha aperto il 2017 infilando il terzo 2-0 consecutivo, dopo quello in trasferta a Scandicci e quello casalingo con il Castelfranco in occasione dell’ultima partita del 2016. Il vento è decisamente cambiato e i rossoneri si sono allontanati dalla zona play out, che però resta a tre punti. Dal punto di vista tattico non ci sono stati grandi stravolgimenti, anche se il 4-3-3 di Ciceri appare decisamente più offensivo di quello dei suo predecessore Francesco Salmi. Che, però va detto, ha evidentemente “seminato” bene nel suo periodo rossonero, a prescindere dall’ultima fase negativa, quella che ha indotto la società a cambiare la guida tecnica della squadra. Lo stesso Andrea Ciceri, fin dal momento del suo arrivo, aveva del resto ammesso di aver trovato un gruppo di ragazzi “ben allenato”, con una grande predisposizione al lavoro e al sacrificio. L’equilibrio tra le due fasi rappresenta però il tratto distintivo del “nuovo” Fiorenzuola: dopo le cinque reti incassate nelle prime due gare sotto la gestione di Ciceri, da tre partite a questa parte i rossoneri hanno mantenuto la porta inviolata, concedendo pochissimo agli avversari. Quasi un paradosso per un fautore di un calcio spiccatamente offensivo qual è Andrea Ciceri. Lasciando da parte le novità sul piano tattico, il lavoro del tecnico lodigiano ha interessato soprattutto l’aspetto mentale: da cinque partite a questa parte i rossoneri hanno ritrovato serenità e autostima e i risultati ne hanno beneficiato. Ma il cammino per la salvezza è ancora complicato e per regalarsi un seconda metà di stagione senza troppe tribolazioni, i rossoneri dovranno cercare di crescere ancora sotto ogni punto di vista per provare a mettere altri punti tra loro e la zona play out.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Volley A1 maschile

      Il sogno europeo si spegne al tie break: Lpr superata da Ravenna

    • Volley A1 maschile

      Giuliani: «Abbiamo perso il treno che è passato nel quarto set». Pagelle e VIDEO

    • Lega Pro

      Lega Pro A - Tabellini e highlight VIDEO della 36a giornata. Cremonese e Alessandria: che volata

    • Lega Pro

      Pro Piacenza - Pugliese starà fermo una decina di giorni, nulla di grave per Barba e Aspas

    I più letti della settimana

    • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. La Castellana vola in Promozione. Gotico retrocesso

    • Lega Pro A - Risultati e classifica della 36a giornata. La Cremonese va, l'Alessandria rimane in scia

    • Piacenza-Livorno 0-0, buon punto per i biancorossi

    • Giana Erminio-Pro Piacenza: 1-2, decidono le reti di Pesenti e Musetti

    • Piacenza - Franzini: «Non eravamo al cento per cento». Le pagelle

    • Piacenza: l'obiettivo è difendersi dagli assalti di Viterbese e Como. Pro: lo sprint finale può non bastare

    Torna su
    SportPiacenza è in caricamento