Questo sito contribuisce all'audience di

Verso il derby, Ceccarelli (Assigeco): «Una partita dalla posta alta, vale due punti e mezzo»

Il coach: «La spinta emozionale dovuta al successo di Treviso si è fatta sentire in modo positivo. Sono due quintetti costruiti in modo diverso, noi ci basiamo su tante colonne»

Coach Ceccarelli

Domenica alle 18 al PalaBanca va in scena una prima assoluta dello sport piacentino. Del basket in particolare. Assigeco e Bakery si troveranno infatti di fronte nel primo derby all’ombra del Gotico. Entrambi i quintetti si presenteranno alla palla a due dopo una vittoria, a Treviso l’Assigeco e in casa con Ravenna la Bakery, e condividendo la medesima posizione in classifica con 10 punti, una graduatoria in realtà molto stretta. In casa Assigeco il successo della scorsa domenica ha consentito di invertire una rotta che si faceva preoccupante.

Coach Ceccarelli, a Treviso ha avuto una risposta importante dalla squadra. Cosa, di quella gara, può tornare utile con la Bakery?

«Innanzitutto sarebbe stato diverso arrivare alla partita di domenica con cinque sconfitte consecutive. Non siamo forse nel migliore momento, ma la spinta emozionale dovuta al successo di Treviso si è fatta sentire in modo positivo. In quella partita abbiamo mostrato maggiore capacità realizzativa, siamo stati bravi a fare canestri che con Ferrara o con Roseto, ad esempio, non erano entrati».

E ora sotto con il derby.

«La posta in palio è alta. Più che parlare dell’importanza che la città sta iniziando a dare a questa partita, penso che per noi siano due punti fondamentali, che per giunta ci giochiamo in casa nostra».

Si affronteranno due quintetti molto diversi?

«Sono due squadre costruite in maniera completamente differente. Loro dispongono di giocatori importanti per la categoria e non solo, pensiamo ad esempio che Green e Crosariol lo scorso anno giocavano in A1. Inoltre anche gli obiettivi di inizio stagione credo fossero diversi».

I punti in classifica rispecchiano il vostro reale valore?

«Sono più i punti che potevamo fare e che ci sono sfuggiti per un’inezia, rispetto a quelli che abbiamo afferrato meritandolo di meno. E quei punti che mancano abbiamo tanta voglia di prenderceli domenica. Fino ad ora possiamo sì contare su due belle vittorie in trasferta, ma qualcosa abbiamo lasciato in giro. Direi che siamo sulla giusta via, ma per arrivarci abbiamo preso delle strade secondarie. Sino ad ora, su 14 partite giocate, questa squadra ne ha toppata solo una, la seconda di campionato contro Jesi. Non so quante altre squadre, giunte a questo punto del torneo, possono dire la stessa cosa».

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • LIVE Trapani-Piacenza 2-0: Siciliani in B, grande delusione per i biancorossi

  • Serie C - Ecco le possibili composizioni dei Gironi A, B e C per la stagione 2019/2020

  • Marco Gatti: «Trapani superiore ma via questi politicanti dal calcio. E' uno scandalo ciò che ci hanno fatto»

  • Calciomercato - Piacenza, per il dopo Ferrari c'è un tris di nomi: Brunori, Morra e Gliozzi

  • Piacenza - Il dg Marco Scianò: «Soci più uniti che mai. Ripartiamo con l'ambizione di stare al vertice»

  • Piacenza - Ci siamo, Franzini indica la rotta: «Con coraggio e testa: prendiamoci la Serie B»

Torna su
SportPiacenza è in caricamento