Questo sito contribuisce all'audience di

Una rimaneggiata Bakery subisce la seconda sconfitta stagionale

Biancorossi senza Maggio e con soli sette giocatori utilizzabili: finisce 66-57 per Fabriano

Edoardo Pedroni, play della Bakery, autore di 9 punti

Si conclude a Fabriano la striscia di vittorie consecutive della Bakery Piacenza. Una partita complicata sin dall'inizio, viste le numerose assenze, ha confermato la forza e la qualità della squadra di Campanella, rimasta in partita fino alla fine. I biancorossi si sono presentati con tre assenti al PalaGuerrieri: Orlandi, Bracchi (sostituiti da Del Bono ed El Agbani) e Roberto Maggio, che a causa di un problema alla spalla non ha potuto dare il proprio apporto alla partita. Dopo tre quarti molto equilibrati è emersa la stanchezza fisica di Piacenza, con i marchigiani guidati da uno splendido Garri (16 punti) e dalle prodezze di Paolin (15 punti) che hanno staccato il pass per il secondo posto lasciando alla Bakery la terza posizione. Per i biancorossi ci sarà occasione per rifarsi già dalla prossima giornata, in casa contro Civitanova.

La cronaca - I primi dieci minuti non deludono le aspettative della vigilia, con le due squadre che iniziano una partita a scacchi colpendosi con azioni individuali. De Zardo apre le marcature come da consuetudine, per poi ripetersi altre due volte sotto il ferro e una volta da fuori area, raggiungendo i 9 punti personali in meno di dieci minuti. Luca Garri è l’uomo più pericoloso tra i marchigiani, domina l’area piccola accompagnato dai colpi delle guardie Petrucci e Merletto. Pedroni inserito nel quintetto base opera alla grande e la Bakery alla prima sirena è sopra di una lunghezza: 17-18.

La partita non cala d'intensità con le due squadre pronte a darsi battaglia. Apre Pedroni, ed il suo canestro fa da riscaldamento alla furia di Enzo Cena che scaglia due triple consecutive piazzando il massimo vantaggio (+7). Petrucci non ci sta, e con un po' di fortuna riporta sotto i suoi con 6 punti. Poco dopo è cuore argentino-Bakery, con Bruno e Birindelli che costringono al timeout Pansa (29-34). Dalla pausa sale in cattedra l’eterno Luca Garri: il medagliato di Atene 2004 mette sei punti vola in doppia cifra, prima della tripla di Del Testa che sancisce il sorpasso marchigiano sul 34-38. A 4" dal termine del primo tempo lo schema disegnato da Campanella prende forma nella tripla del -1, a firma Duilio Birindelli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sassaiola, spranghe di ferro e lacrimogeni: agguato dei tifosi Reggiani ai piacentini in Tangenziale

  • Reggiana-Piacenza 2-2, i biancorossi rimontano due reti con Paponi e Della Latta

  • Piacenza - Desideri ed esigenze del calciomercato. Cacia e Giandonato in partenza? Il sogno è Brunori

  • E' di tre agenti feriti il bilancio dell'agguato dei reggiani contro i piacentini. Il questore: «Saremo inflessibili»

  • Un Piacenza tutto cuore va sotto nel derby ma rimonta la Reggiana (2-2) con i gol di Paponi e Della Latta

  • Ancora una sfida infinita: la Gas Sales batte Sora 16-14 al tie break

Torna su
SportPiacenza è in caricamento