Questo sito contribuisce all'audience di

Montegranaro espugna il PalaBanca, per l'Assigeco seconda sconfitta consecutiva

La squadra di Ceccarelli insegue per tutta la partita: non bastano 21 punti di Gasparin e Ogide per avere ragione dei marchigiani che vincono 80-76

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Niente da fare per l’Assigeco, che al PalaBanca viene superata da una Montegranaro reduce da quattro sconfitte nelle ultime cinque gare ma dimostratasi più grintosa e lucida dei piacentini. I marchigiani conducono praticamente per tutto l’incontro, se si eccettuano un paio di sprazzi in cui i padroni di casa mettono la testa avanti di una sola lunghezza, e nel finale sono più cinici nonostante l’espulsione di Thomas per due falli tecnici. Ai biancorossoblù non bastano i 21 punti di Gasparin e Ogide, così la formazione di Ceccarelli chiude il 2019 con la seconda sconfitta consecutiva.

LA PARTITA - Proprio il tecnico riceve da Antonio Galli, presidente della federazione regionale, un premio per i risultati della scorsa stagione, quindi la gara inizia con i padroni di casa che partono con un solo americano. Ferguson è in borghese e segue la partita da bordocampo, Ogide è seduto in panchina, così nel quintetto c’è il solo Hall.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La partenza è tutta di Montegranaro come conferma il parziale di 8-0, poi l’Assigeco inizia a ingranare e con un gioco da tre punti di Santiangeli torna in scia: 11-13. Ma quando l’inerzia sembra cambiata ecco che arriva un nuovo strappo degli ospiti, Thompson dal pitturato e un taglio di Cucci per il 21-13. Al primo stop gli ospiti conducono 21-17, ma il problema è che non appena i padroni di casa si avvicinano arriva un nuovo allungo della formazione di Di Carlo. A 7’ dall’intervallo lungo c’è il massimo vantaggio Montegranaro, 31-22 con una conclusione dalla lunga distanza di Serpilli. Intanto Thomas perde le staffe e si prende un tecnico, è la sua terza sanzione che porta il numero 25 a sedersi in panchina. Cresce l’aggressività in difesa dell’Assigeco, la squadra di Ceccarelli ruba palla, parte in contropiede e grazie alla combinazione Hall-Gasparin guadagna il primo vantaggio 32-31. Ma il copione si ripete identico, Montegranaro torna avanti, la gara si scalda per qualche decisione arbitrale contestata, Molinaro si vede assegnare un fallo dubbio e subito dopo esce lasciando nuovamente spazio a Ogide, quindi a metà gara l’Extralight è avanti 44-37.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «A settembre potrebbero ripartire i tornei del settore giovanile». E a ore la Figc ufficializza il nuovo protocollo per gli allenamenti

  • Roberto Pighi è il nuovo proprietario del Piacenza Calcio e cerca soci. Ecco come è composta la società

  • Si chiude l’era Gatti. Marco e Stefano escono dalla società, il presidente sarà Roberto Pighi

  • Fallimento Pro Piacenza - Il Tribunale mette in vendita beni mobili per 54mila euro

  • Otto anni, due promozioni, la B sfiorata nel Centenario. La famiglia Gatti ha lasciato un segno importante sul Piacenza

  • Piacenza - Il saluto di Marco Gatti: «Sono stati anni intensi. Peccato l'aver solo accarezzato la Serie B»

Torna su
SportPiacenza è in caricamento