Questo sito contribuisce all'audience di

Maggio: «Vorrei lasciare un altro ricordo indelebile a Piacenza». VIDEO

Il play della Bakery, grande protagonista due stagioni fa della promozione in Serie A2, torna in biancorosso con obiettivi importanti

Maggio con la maglia della Bakery alla sua prima esperienza in biancorosso

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Al suo nome si associa uno dei momenti più entusiasmanti della storia recente in casa Bakery, la Final four di Montecatini. In particolare la semifinale contro Cassino, quella che avrebbe dato la certezza della promozione in Serie A2 ai biancorossi. Lui, Roberto Maggio, in uno stato di grazia, ogni pallone un canestro. Non di quelli facili, ma tutti (o quasi) da tre, alcuni anche infilando la retina poco oltre la linea di metacampo. Ingestibile, immarcabile: alla fine il tabellino segnerà 25 punti per il play biancorosso, incoronato come miglior giocatore della gara.

Era il 9 giugno 2018: a poco più di un anno di distanza ecco che Maggio torna al PalaBakery. Lo fa da protagonista, anche se arriva in una formazione molto diversa rispetto a quella di due stagioni fa.

Iniziamo ricordando quella incredibile finale: quando il presidente Beccari ti ha presentato il pubblico ti ha riservato un’ovazione.

«E’ stata una bella emozione. E’ stupendo tornare qui e soprattutto sentire l’applauso con cui mi hanno accolto i tifosi. Fa piacere essere associato a ricordi stupendi, adesso vorrei lasciarne altri altrettanto belli».

La squadra rispetto a due anni fa è diversa, così come differenti sono gli obiettivi, ma alla Bakery non si parte mai in seconda fila.

«Come ha detto il presidente questo è un gruppo costruito per far crescere i giovani. Ci hanno inserito in un girone di ferro, sarà durissima emergere ma noi ce la metteremo tutta iniziando dal primo allenamento. Lavoreremo sodo per ottenere il migliore risultato possibile».

Sulla carta quali sono le favorite di questo raggruppamento tremendo?

«Ce ne sono moltissime. Elencarle tutte sarebbe fastidioso. Pensiamo a noi e cerchiamo di arrivare più in alto possibile, per il resto non mi sbilancio».

Per quanto ti riguarda qual è l’obiettivo personale?

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Fare bene per lasciare un altro ricordo indelebile alla città».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il mondo della pallavolo piange Osvaldo Tarasconi

  • Piacenza - Un altro angelo biancorosso è volato in cielo, ci lascia Paolo Valdatta

  • Covid19 - I dati di martedì 31 marzo: 27 morti a Piacenza, il totale sale a 543. E' ancora un giorno di dolore

  • Covid19 - I dati di venerdì 27 marzo: 25 morti a Piacenza, il totale sale a 447. Venturi: «Calano i contagi»

  • Maradona, Bruno Conti, Baresi e il Piacenza tutto italiano. Il capitano Settimio Lucci ci racconta 20 anni di carriera

  • Magnacavallo, primario del Pronto Soccorso: «Vediamo una diminuzione degli accessi, la situazione inizia a essere più gestibile»

Torna su
SportPiacenza è in caricamento