Questo sito contribuisce all'audience di

Bakery, test di lusso con la Vanoli Cremona. Castelli: «Stiamo crescendo gara dopo gara». VIDEO

Mercoledì alle 18 i biancorossi ospitano al PalAnguissola una formazione di Serie A1

 

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

E’ un Bakery che sta crescendo. Senza accelerazioni improvvise, ma passo dopo passo, come è giusto che sia per una squadra completamente rinnovata e pronta ad affrontare una nuova difficile avventura. Nelle tre amichevoli fin qui disputate i biancorossi di Coppeta non sono ancora riusciti a portare a casa una vittoria, ma nessuno si preoccupa perché l’impressione è che i riscontri siano stati positivi anche contro avversari di categoria superiore. Come di categoria superiore sarà il confronto di mercoledì 18, quando alle 18.30 al PalAnguissola arriverà la Vanoli Cremona, formazione impegnata nel campionato di A1. Un’amichevole di lusso, che consentirà agli appassionati di godersi un basket di altissimo livello.

A tracciare un primo bilancio della preparazione in casa Bakery è Riccardo Castelli, da poco a Piacenza dopo le esperienze di Forlì, Udine, Ferrara, Firenze, Recanati, Agrigento, Treviglio e Casalpusterlengo.   

«Ci sono stati dei grossi passi in avanti - spiega l’ala grande biancorossa - nell’ultimo periodo. Siamo partiti senza gli stranieri, con Fraser arrivato un po’ in ritardo, dunque i lavori sono iniziati un po’ a rilento. Poi non appena al completo abbiamo registrato un’ottima accelerazione e adesso ci stiamo amalgamando partita dopo partita».

Il test con la Vanoli è sicuramente prestigioso.

«Verissimo, è un esame importante ma sappiamo che nel nostro processo di crescita conta relativamente. La preseason serve per lavorare bene e avanzare un passo alla volta».

Come è inevitabile in questa fase della stagione, state mettendo in mostra molti alti e bassi. Dove secondo te state andando bene e dove invece dovete crescere.

«Cerchiamo bene la palla dentro per Crosariol che rappresenta un grosso punto di riferimento per la nostra squadra. Bisogna invece migliorare sull’intesa difensiva, trovare una giusta chimica che verrà con il tempo».

In questa fase iniziale chi ti ha sorpreso in positivo dei tuoi compagni?

«Sapevo cosa aspettarmi da tutti, sono davvero molto soddisfatto di ognuno di loro».

Conosci molto bene la Serie A2, secondo te il Bakery che prospettive può avere?

«Non è un campionato semplice, soprattutto quest’anno ci sono molte squadre che vogliono emergere e hanno come obiettivo la promozione. Poi ci sono parecchie retrocessioni e dunque non sarà facile. Noi da neopromossa avremo un solo traguardo: dare il massimo in ogni gara».

Da adesso all’inizio del campionato cosa dovrete fare per arrivare al top?

«Continuare sul percorso intrapreso. Stiamo lavorando bene durante la settimana, se proseguiamo in questa direzione i risultati arriveranno».

Ultima cosa: a livello personale fino a questo momento sei soddisfatto di quanto stai facendo?

«Personalmente sono uno che non si accontenta mai, si può sempre fare meglio. A me piace stare in palestra e lavorare, proseguirò così».

Potrebbe Interessarti

Torna su
SportPiacenza è in caricamento