Questo sito contribuisce all'audience di

Il Bakery chiude il girone d'andata a Legnano

Un 2012 chiuso con tre buone partite, due vittorie ed una sconfitta con mille attenuanti a Monticelli. Il bilancio delle ultime settimane è quindi positivo, anche considerando la situazione infortuni che certamente non ha aiutato. E' coach Coppeta...

Claudio Coppeta-2
Un 2012 chiuso con tre buone partite, due vittorie ed una sconfitta con mille attenuanti a Monticelli. Il bilancio delle ultime settimane è quindi positivo, anche considerando la situazione infortuni che certamente non ha aiutato. E' coach Coppeta ad analizzare la situazione: «Con la vittoria contro Marostica abbiamo dato continuità alla vittoria con Varese ed alla buona prestazione di Monticelli, gara in cui abbiamo lamentato le assenze di Furlanetto e Bonaiuti. Sabato contro una buona squadra abbiamo giocato forse una delle migliori partite fino a questo momento. Questo è quindi il maggiore passo avanti, la continuità, rispetto a prima quando invece giocavamo bene una partita ed in quella successiva eravamo sottotono».

Terza vittoria e terza partita in cui sono stati concessi meno di 65 partite agli avversari, segno che questa squadra non può certo prescindere dalla difesa.
«Assolutamente, anche perché noi non abbiamo tantissimi punti nelle mani. Possiamo avere una maggior distribuzione rispetto a sabato quando abbiamo vinto portando a canestro solo 3 persone, ma di certo sappiamo che dobbiamo puntare tantissimo sull’aggressività mentale a livello difensivo per tenere alta la concentrazione in campo dall'inizio alla fine».

E' stato completato l'aggancio in classifica a Riva del Garda e Spilimbergo. Come si guarda ora al prosieguo del campionato?
«Sinceramente non stiamo guardando la classifica. Abbiamo degli obiettivi adesso: dare più concretezza a questo momento di risultati, e poi provare a vincerne due consecutive. La classifica non la guardiamo perché siamo sicuri che non sia reale nei nostri confronti. Sono sicuro che questa squadra meriti ben altre posizioni. Adesso però dobbiamo dimostrarlo con i fatti».

Dall'esterno si ha la sensazione che si sia passati dall'essere un gruppo di giocatori all'essere squadra. Quando l'hai capito?
«Io non posso dire nulla sul lavoro dei ragazzi, assolutamente. Certo che l'arrivo di Mauro (Bonaiuti ndr) ha dato più concretezza a livello tecnico e tattico, e questo si vede. Logico però che ci sia qualcuno più penalizzato, ma non per questo deve essere sminuito o accusato di alcuni errori».

Domenica si gioca contro Legnano, squadra prima in classifica e che a roster ha alcuni giocatori molto esperti. Stai curando qualcosa in particolare?
«Sicuramente Cotani non ci sarà, mentre stiamo cercando di curare la situazione su Sacco e Maiocco. Loro sono una buonissima squadra che anche in classifica ha mostrato il proprio valore. Però non guardiamo chi abbiamo davanti, affrontiamo la partita come contro un qualunque altro avversario, con tutta la sicurezza che dobbiamo trovare in noi stessi. Dobbiamo dimostrare di avere qualcosa in più di loro, altrimenti torniamo ad un mese fa ed affrontiamo il solito problema».

In ultima battuta, quanto manca a Furlanetto per tornare in campo?
«Questa settimana ha aumentato i carichi di lavoro, la caviglia si è asciugata un po' di più, ora sta a lui fare il passo avanti. Senz'altro mancano ancora un paio di settimane, speriamo di riuscire ad accorciare i tempi perché lui è quel giocatore che potrebbe farci fare il salto di qualità per le sue conoscenze tecniche e tattiche, aiutando i suoi compagni. Logico che per riuscirci deve essere al top fisicamente prima ancora che mentalmente».

Sfida alla capolista, dunque, per concludere il girone d'andata e cercare la continuità di risultati anche nel nuovo anno. Appuntamento a domenica 6 Gennaio 2013 a Legnano (palla a due alle 18) contro i Knights Legnano Basket.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Il Nibbiano&Valtidone va, pari tra Vigolo e Castellana

  • Modena-Piacenza 0-0: i biancorossi sprecano un'occasione importante

  • Piacenza troppo timido sul calciomercato: le rivali comprano, progettano, rilanciano o rinforzano. L'editoriale

  • Piacenza - Franzini: «Colpa nostra, queste occasioni vanno capitalizzate». Pagelle: Paponi in giornata no

  • Piacenza - Del Favero rischia un lungo stop. Cambiano gli scenari di calciomercato

  • Serie D - Il Fiorenzuola batte l'Alfonsine 2-1, vittoria in rimonta con Corbari e Amore

Torna su
SportPiacenza è in caricamento