Questo sito contribuisce all'audience di

La Bakery in casa di Giulianova. «Vincerà chi rimarrà più concentrato»

Domenica alle 18 i biancorossi in casa dell'undicesima in classifica. Il tecnico Campanella: «Ci siamo allenato bene, ma il clima sarà particolare»

Il coach Federico Campanella (f. Petrarelli)

Dopo tre settimane di stop la Bakery ritorna in campo. I biancorossi domenica alle 18 saranno ospiti dell’ostica Giulianova, in un PalaCastrum a porte chiuse. Sarà una giornata di Serie B frammentata che si protrarrà fino a giovedì 12 marzo al fine di recuperare la 24° giornata. In un momento così delicato, l’importante è mantenere la calma e rimanere concentrati, soprattutto in palazzetti che rimarranno deserti fino a data da destinarsi. Il coach Federico Campanella ci aggiorna sulla situazione in campo e chiama alla carica in un momento non facile.

In un momento con così tante incertezze, dobbiamo pensare al presente. Come sono andati gli allenamenti e come avete vissuto questo periodo?

“Gli allenamenti sono andati molto bene. Abbiamo approfittato per riprendere in mano i nostri concetti offensivi e difensivi, migliorandoli notevolmente. Non è stato facile mantenere alta la concentrazione viste le due settimane di stop e anche l'ultima in cui la partita è stata a rischio. Siamo riusciti a fare un ottimo lavoro e sono davvero molto soddisfatto dei progressi”.

Ritornerete in campo dopo quasi un mese e la concentrazione sarà la chiave di tutto. Come gestire la ripresa degli appuntamenti agonistici?

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Sarà una situazione del tutto nuovo in cui vincerà chi sarà più concentrato, cosa per nulla semplice. Dopo un mese di allenamenti l'attenzione sarà la chiave di tutto, vista anche la lunga trasferta che ci aspetta. Sono curioso di vedere come reagirà la squadra a questa situazione, considerato che i nostri avversari hanno una partita in più nelle gambe e troveremo un palazzetto deserto".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dal catrame di Centocelle a Zidane. «Il più forte che ho visto. E quanto menava Cleto in allenamento». La vita di Daniele Moretti

  • Covid19 - I dati di martedì 31 marzo: 27 morti a Piacenza, il totale sale a 543. E' ancora un giorno di dolore

  • Maradona, Bruno Conti, Baresi e il Piacenza tutto italiano. Il capitano Settimio Lucci ci racconta 20 anni di carriera

  • De Joannon all’attacco: «Ho dato la mia disponibilità per dare una mano. Da medico voglio combattere il coronavirus»

  • Calcio Dilettanti e Podenzano in lutto: ci lascia Abele Boselli. «E' la storia che se ne va»

  • Magnacavallo, primario del Pronto Soccorso: «Vediamo una diminuzione degli accessi, la situazione inizia a essere più gestibile»

Torna su
SportPiacenza è in caricamento