Questo sito contribuisce all'audience di

Campanella disegna la sua Bakery: «Voglio portare la squadra oltre i propri limiti»

Il tecnico, confermato alla guida dei biancorossi, spiega le sue scelte. «Perché ho deciso di rimanere? Per il grande feeling instaurato con il presidente e con la tifoseria». Resta anche Lorenzo De Zardo

Federico Campanella è arrivato alla Bakery nell'estate dello scorso anno

«Se fosse per me riprenderei domani. Ho una voglia matta di tornare in campo». Federico Campanella morde il freno, sa bene che la ripresa dell’attività non sarà possibile in tempi rapidissimi, ma in questo periodo trascorso a casa non ha mai smesso di pensare alla Bakery.

Nelle scorse settimane il presidente Beccari ha ufficializzato la tua permanenza sulla panchina biancorossa anche per la prossima stagione. Cosa ti ha convinto ad iniziare il tuo secondo anno a Piacenza?

«Innanzitutto il grande feeling instaurato con il presidente e con la tifoseria. Dal primo giorno è stato un colpo di fulmine, mi sono innamorato della famiglia Bakery. Poi sono arrivati anche i risultati e quelli aiutano sempre. Parlando da allenatore, l’aspetto che non mi ha fatto pensare un secondo prima di rispondere positivamente alla proposta di Beccari è la grande ambizione della società: per me essere il coach di una squadra che punta in alto è un grande orgoglio».

Sta iniziando anche il mercato. Lorenzo De Zardo è stato confermato, su chi punterete per la squadra del prossimo anno?

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Vogliamo tenere la base del gruppo che la scorsa stagione ci ha dato grandi soddisfazioni, cercando di confermare ragazzi che mi hanno convinto dal punto di vista tecnico e umano, hanno la nostra stessa etica del lavoro e una grande ambizione. Poi proveremo a inserire in squadra atleti in grado di farci compiere un ulteriore salto di qualità e rappresentino un valore aggiunto».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Figc: «La Serie C deve tornare in campo». Il Piacenza rischia di dover fare i conti con una rosa ridotta al minimo

  • Calciomercato Dilettanti - Le piacentine di Eccellenza e Promozione vanno avanti nel segno della continuità

  • E' morto Gigi Simoni: nel 1999 fu sulla panchina del Piacenza

  • Tisci: «Le scuole calcio possono riaprire. Ma sarà vietato colpire di testa»

  • Piacenza - Il neo direttore sportivo Simone Di Battista firmerà con i biancorossi la prossima settimana

  • Lega Pro - Tra contrari e favorevoli la Serie C probabilmente troverà la sintesi in playoff e playout ridotti

Torna su
SportPiacenza è in caricamento