Questo sito contribuisce all'audience di

Campanella e la mentalità vincente della Bakery: «Tutto parte dall'atteggiamento e da una super difesa». VIDEO

Il tecnico biancorosso a cavallo fra il successo esagerato con Teramo e la partita con Ozzano. «Non abbassiamo la guardia, ci aspetta un'altra battaglia»

Federico Campanella, coach della Bakery dallo scorso agosto

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un gradino alla volta. E i passi in avanti si possono apprezzare anche in una partita scontata, in cui vinci con uno scarto di oltre 40 punti segnandone ben 112. Federico Campanella lo sa, perché a lui interessa una cosa sola, dall’allenamento alla partita: l’intensità di squadra. Non importa quale sia il risultato, fondamentale è mantenere alta la concentrazione dal riscaldamento fino al saluto finale ai tifosi.

«Per me l’atteggiamento tenuto dai ragazzi contro Teramo – spiega Campanella – è un motivo di orgoglio. E’ stata una giornata in cui abbiamo segnato tanto, ma la cosa che mi ha fatto veramente piacere è che abbiamo difeso per tutti i 40 minuti come se la partita fosse ancora in bilico. A livello di mentalità vincente è decisivo, da agosto stiamo lavorando su questo aspetto».

La difesa non si è vista solamente sabato scorso. Le statistiche dicono che siete la squadra migliore nel fondamentale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Sappiamo che tutto deve partire da lì, è la nostra coperta di Linus. Quando le cose non vanno bene ci rifugiamo nella difesa; è il nostro marchio di fabbrica e la nostra forza. Siamo una squadra che deve continuare a vincere perché subisce un canestro in meno degli avversari».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sport di contatto, oggi riapre anche la Lombardia. E in Emilia-Romagna si preferisce far finta di niente

  • Sport di contatto: Bonaccini scarica la responsabilità sull'assessore Donini. «Aspetto il via libera dalla mia sanità»

  • Piacenza e Corradi: fase di stallo ma il nodo va sciolto in fretta. Sestu non tornerà in biancorosso

  • Calciomercato Dilettanti - Alsenese: quante riconferme. Lo Junior Drago farà due squadre, una in Seconda e una in Terza

  • Calciomercato Dilettanti - Nibbiano&Valtidone: corsa a tre per la panchina. Il favorito è Sergio Volpi

  • Calciomercato Dilettanti - Niviano: confermato mister Pelizzari e arriva un poker di acquisti

Torna su
SportPiacenza è in caricamento