Questo sito contribuisce all'audience di

Pedroni: «Cento è alle spalle, adesso pensiamo a Senigallia perché non possiamo più sbagliare». VIDEO

Il play della Bakery: «Abbiamo pagato un black out negli ultimi dieci minuti». Poi elogia i tanti tifosi al seguito: «Una cosa simile non mi era mai capitata, andrebbero ringraziati uno per uno»

Edoardo Pedroni, playmaker della Bakery

L’hai detto tu: queste pause non vi erano mai successe. Significa che va archiviata come situazione casuale?

«Faccio l’esempio di Faenza: siamo stati avanti tutta la partita, nel finale ci hanno superato e noi con l’unione e la forza del gruppo abbiamo raggiunto i supplementari e vinto. Stesso discorso con Montegranaro; contro Cento invece siamo mancati proprio come squadra, anche se onestamente i nostri avversari sono molto forti e ogni singolo errore è stato punito. Adesso pensiamo a quanto di buono fatto anche domenica scorsa e teniamo alta l’attenzione per la prossima sfida».

Al di là del risultato negativo c’è stato un aspetto molto importante da sottolineare: tantissimi tifosi vi hanno seguito in trasferta sostenendovi fino all’ultimo secondo.

«Erano più di duecento, andrebbero ringraziati calorosamente uno per uno, ne approfitto per farlo adesso pubblicamente. Una cosa simile non mi era mai successa, vedere tante persone al seguito in trasferta è stato emozionante, un bel palcoscenico sentirli tutti dietro la nostra panchina a sostenerci. Dispiace per il risultato perché in tanti, come noi, ci credevano; adesso non li deluderemo sabato in casa».

Arriva Senigallia, a guardare la classifica è una squadra che qualche problemino ce l’ha.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Se ci concentriamo sulla graduatoria commettiamo un grosso errore, perché in questo girone tutti i confronti sono durissimi. Senigallia è una formazione attrezzata, dotata di grandi individualità come Paparella o Gurini, ottimi giocatori per la categoria. Noi non dobbiamo commettere passi falsi perché per la classifica la gara è troppo importante».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il sequestro del padre, la vita da imprenditore e il progetto Piacenza. Roberto Pighi si racconta: «La pandemia mi ha cambiato»

  • Serie C Playoff 2020 - Risultati primo turno, qualificate e gli accoppiamenti della seconda fase

  • Serie C - Vigilia di playoff: il tabellone completo con tutte le partite

  • Calciomercato Dilettanti - Riconferme per Agazzanese e Castellana. La Bobbiese fa spesa: ok per bomber Franchi

  • Piacenza - C'è l'accordo su tutto, inizia l'avventura di Vincenzo Manzo sulla panchina dei biancorossi

  • Piacenza - Ecco Vincenzo Manzo: «Lavoriamo con fame e determinazione, i risultati arriveranno»

Torna su
SportPiacenza è in caricamento