Questo sito contribuisce all'audience di

Il Bakery verso Crema per una sfida ad altissima quota

Si affrontano una delle due capolista e la più diretta inseguitrice. Due pullman di tifosi al seguito della squadra

Dopo il triplo impegno della settimana scorsa torna la normalità in casa Bakery. L'avversario di domenica (palla a due in trasferta alle ore 18.00), però, fa stare tutto tranne che tranquilli i ragazzi di coach Coppeta e del vice Casella perchè il calendario oppone ai biancorossi Crema, che si colloca in terza posizione a due soli punti di distanza. A seguire la formazione piacentina in trasferta ci saranno anche parecchi tifosi: due i pullman organizzati da Spazio Biancorosso, i sostenitori del Bakery, che raggiungeranno la Lombardia per far sentire il proprio calore a Rombaldoni e compagni.

A parlare dei futuri avversari e della scorsa, particolare, settimana, pensa Filippo Casella.

«Sono stati giorni impegnativi a livello mentale e fisico. Mentale perchè da un momento all'altro devi dimenticare quello che hai fatto la sera prima e rituffarti mentalmente in un'altra gara contro una squadra che ha caratteristiche completamente diverse. Fisico perchè ha richiesto un grande dispendio di energie e con un campionato così bilanciato non puoi permetterti di affrontare un turno infrasettimanale “tenendoti fisicamente”, devi dare tutto sempre».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Su Crema, avversaria dell'ottava giornata, il commento è molto diretto. Anche perché si tratta di un confronto ad altissima quota, fra una delle due capolista (Piacenza) e la più diretta inseguitrice. «Stiamo parlando di un cliente difficile perchè nonostante sia stata completamente riassemblata, partendo dai giocatori fino ad arrivare allo staff, sembra che abbiano già trovato il rodaggio e l'affiatamento giusto. Essendo giovani fanno dell'entusiasmo un'arma in più e sfruttano un sistema basato sul grande movimento e sulla continuità, soprattutto nel reparto esterni dove hanno sia fisicità che pericolosità dal perimetro. Si devono affrontare con coerenza e consapevolezza del lavoro fatto finora e, mettendo fisicità in attacco e in difesa».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid19 - I dati di mercoledì 8 aprile: 11 deceduti. Venturi: «Piacenza quasi fuori, i contagi crescono dell'1%»

  • Dal catrame di Centocelle a Zidane. «Il più forte che ho visto. E quanto menava Cleto in allenamento». La vita di Daniele Moretti

  • La Lega Pro si interroga sul futuro. Monza, Vicenza e Reggina in B? Si studia una Serie C Elite

  • «Stroppa il migliore per distacco. Piacenza-Foggia 5-4? Inno al calcio». Roberto Gregori ci racconta il suo biancorosso.

  • Piacenza - Franzini lascia o no? Il tecnico non chiude la porta. Sarà decisivo l’incontro con Marco Gatti e Scianò

  • La toccante lettera della schermitrice Matilde Burgazzi in ricordo del papà Massimo, scomparso per il coronavirus

Torna su
SportPiacenza è in caricamento