Questo sito contribuisce all'audience di

Basket B - Il Bakery a caccia di punti a Varese

Milleduecento spettatori tra cui 200 bambini ed una partita emozionante con una vittoria di più di 10 punti. Insomma il giovedi prepasquale per il Bakery basket è stato un vero successo sia sportivo che di pubblico. Sportivo perché ora il sogno...

Basket B - Il Bakery a caccia di punti a Varese - 1
Milleduecento spettatori tra cui 200 bambini ed una partita emozionante con una vittoria di più di 10 punti. Insomma il giovedi prepasquale per il Bakery basket è stato un vero successo sia sportivo che di pubblico. Sportivo perché ora il sogno play off è veramente alla portata, ossia a soli due punti, e di presenze al palasport perché mai in passato la giovane società biancorossa aveva avuto così tanti tifosi. Ma l’obiettivo è ora dimenticarsi di questo per fare in modo che la vittoria di giovedì non rimanga fine a se stessa. «Questo è il nostro imperativo ora - ammette Claudio Coppeta - ossia prendere il meglio da quella partita ma pensare che se non vinciamo a Varese probabilmente perdiamo il tram decisivo».
Una Varese che ha sul ponte di comando quel Paolo Piazza che a Piacenza ha dimostrato di essere un allenatore con i fiocchi.
«A me Piazza piace moltissimo. In pochi negli ultimi anni hanno vinto come lui e non si vince mai per caso. Un motivo in più per temere un avversario che ci precede in classifica di 6 punti e sta facendo un campionato molto positivo».
Nel girone di ritorno però il Bakery ha dimostrato di essere più in condizione rispetto ai lombardi.
«Se i miei dovessero ragionare in questo modo avremmo perso prima di scendere in campo. Io mi baso sui fatti e vi dico che loro sono quarti e noi noni, per cui dovremmo avere quel timore e quella stima nei confronti dei nostri avversari fondamentali per essere alla loro altezza».
Quattro gare alla fine e dovete affrontare le prime quattro della piazza, sicuramente poteva andare meglio.
«Impossibile dire se un calendario in questo momento è meglio o è peggio. Io mi limito a dire che noi preferiamo giocare contro quelle squadre che ti lasciano giocare a pallacanestro e sulla carta le prime quattro sono compagini che ti permettono di farlo. Per cui va bene così».
Come si batte Varese?
«Con grande pressione sui lunghi. Hanno due giocatori come Matteucci e Mariani che sono molto pericolosi e in grado di far giocare i compagni al meglio. Dobbiamo riuscire a limitarli per mettere dubbi nel loro ingranaggio. All’andata ci riuscimmo, speriamo di riuscire a farlo ancora».
A proposito di andata, la prima vittoria netta. Da lì una nuova squadra.
«Fu la conferma che la squadra stava entrando in condizione e infatti i risultati sono arrivati».
Dubbi di formazione?
«La rosa è al completo, le scelte saranno fatto in base alle caratteristiche degli avversari e alle condizioni fisiche dei miei. Ho le idee chiare ma comunicherò alla squadra solamente alla fine chi sarà costretto a stare in tribuna».
Palla a due a Varese alle 21 con un solo obiettivo, la vittoria.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Agazzanese, CastellanaFontana e Pontenurese a valanga

  • Piacenza-Fermana 0-1: i marchigiani sbancano il Garilli con una rete di Cognigni

  • Serie C - Risultati e classifica della 4a giornata gironi A, B e C

  • Piacenza, pomeriggio nerissimo. La Fermana sbanca il Garilli con un gol di Cognigni

  • Piacenza - Franzini: «Errori tecnici e individuali». Gatti: «Non è una tragedia ma facciamo tesoro». VIDEO

  • Verso Piacenza-Fermana: Della Latta torna a disposizione. Biancorossi ancora con il 3-5-2

Torna su
SportPiacenza è in caricamento