Questo sito contribuisce all'audience di

Basket B - Garofalo: «I playoff? Noi ci crediamo»

Non ha avuto fortuna la Bakery Piacenza nell'ultimo fine settimana, costretta ad uno stop casalingo di fronte alla corazzata Monticelli Brusati. Al termine di una lunga battaglia, sono stati i bresciani a festeggiare la vittoria e...

Basket B - Garofalo: «I playoff? Noi ci crediamo» - 1
Non ha avuto fortuna la Bakery Piacenza nell'ultimo fine settimana, costretta ad uno stop casalingo di fronte alla corazzata Monticelli Brusati. Al termine di una lunga battaglia, sono stati i bresciani a festeggiare la vittoria e contemporaneamente la matematica certezza del primo posto al termine della stagione regolare. Ai piacentini sfugge quindi l'ottavo posto, e sono ora attesi da due partite dall'altissimo coefficiente di difficoltà per mantenere viva la speranza. "Sabato ci è mancata principalmente la tranquillità - ci spiega Giosuè Garofalo - è stata una partita in cui abbiamo segnato poco, tant'è che abbiamo segnato solo 65 punti, e questo ci ha fatto innervosire. E' un circolo vizioso, più ti innervosisci e più tiri male, e quello è stato il risultato. Monticelli non dimentichiamo che è una squadra molto forte in attacco, sono molto grossi e ci hanno messo parecchio in difficoltà."

Parliamo della tua partita: nuovamente in doppia cifra, segnando la tripla che ha fermato il primo, vero tentativo di fuga di Monticelli. Di cosa sei soddisfatto, e cosa invece ti senti di criticare maggiormente?

"Io ho in testa quel tiro da 3 a due minuti dalla fine che avrebbe potuto riportarci a contatto, ma che ho sbagliato. Mi dispiace per quello, perché forse avremmo potuto riaprire la partita, anche se poi loro hanno dimostrato d'essere più forti. Ciò che salvo è che credo d'aver difeso il più forte possibile, che poi è stato il tentativo di tutta la squadra."

Rimangono solo due partite molto impegnative. Con che spirito verranno affrontate?


"Con lo stesso con cui abbiamo affrontato ogni singola partita soprattutto del girone di ritorno: dare il massimo in campo e, a fine partita, alzare lo sguardo per vedere il risultato."

Cosa significherebbe raggiungere i playoff?

"Sarebbe un sogno che si realizza, perché non è passato tanto tempo da quando temevamo di dover giocare i playout. Noi ci crediamo ancora, la matematica non ci condanna, quindi possiamo ancora vincere due partite su due e fare i playoff."

Domenica sarete di scena a Marostica. Che squadra hai visto all'andata?

"All'andata siamo stati molto bravi a farli giocare male, però sono un'ottima squadra che gioca insieme da diversi anni. Li conosco da tempo, avendoli incontrati negli anni passati. Due anni fa, quando giocavo a Castelnovo, vincemmo là eliminandoli dai playoff, quindi sono molto fiducioso sul fatto che la storia possa ripetersi."
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid19 - I dati di martedì 31 marzo: 27 morti a Piacenza, il totale sale a 543. E' ancora un giorno di dolore

  • Covid19 - I dati di venerdì 27 marzo: 25 morti a Piacenza, il totale sale a 447. Venturi: «Calano i contagi»

  • Maradona, Bruno Conti, Baresi e il Piacenza tutto italiano. Il capitano Settimio Lucci ci racconta 20 anni di carriera

  • De Joannon all’attacco: «Ho dato la mia disponibilità per dare una mano. Da medico voglio combattere il coronavirus»

  • Calcio Dilettanti e Podenzano in lutto: ci lascia Abele Boselli. «E' la storia che se ne va»

  • Dal catrame di Centocelle a Zidane. «Il più forte che ho visto. E quanto menava Cleto in allenamento». La vita di Daniele Moretti

Torna su
SportPiacenza è in caricamento