Questo sito contribuisce all'audience di

Assigeco: primo stop stagionale per l'Under 18 Gold, sconfitta in casa della Fortitudo

Belle vittorie per l'Under 13 Silver Pontenure e per l'Under 14 Regionale

La formazione Under 14 regionale dell'Assigeco

Pagina a cura dell'Ufficio stampa Ucc Assigeco

UNDER 18 GOLD

FORTITUDO BOLOGNA - ASSIGECO PIACENZA 71-54

(21-13, 15-9, 17-19, 19-13)

FORTITUDO: Mastroianni 8, Vicini Ronchetti 4, Veneroso 8, Passerini 6, Mazzola, David 14, Tchonang 2, Calatrara, Castrignano 5, Ranieri 15, Chillo 7, Montanari 2.

ASSIGECO: Peviani,Fermi 2, Tavazzi 2, Noè 4, Filippa, Rigoni 11, Andena 14, Bussolo 4, Ferro, Valdonio 3, Jelic 14.

Prima battuta d'arresto stagionale per l’Under 18 Gold. Sul campo di una più determinata Fortitudo, i bianco rossi vengono subito messi sotto dalla fisicità dei padroni di casa, regalando una moltitudine di palloni che fruttano facili punti in contropiede. Poca esecuzione dei giochi e tanti, troppi appoggi da sotto sbagliati riassumono al meglio la grande sterilità offensiva, che ci porta all'intervallo sotto di 14 lunghezze con solo 22 punti segnati. Nel terzo quarto la musica non cambia: subito un parziale di 7-0 ci fa sprofondare a -19 mentre noi continuiamo a litigare con il canestro, sbagliando anche 5 tiri da sotto dopo altrettanti rimbalzi in attacco. Non basta poi la reazione degli ultimi minuti per evitare la sconfitta. Nessun dramma sicuramente,un passaggio a vuoto ci può stare ma occorre ripartire immediatamente con ben altro spirito e determinazione già da sabato prossimo contro Vignola.

UNDER 13 SILVER PIACENZA

BAKERY - ASSIGECO PIACENZA 69-17

(15-8, 20-2, 18-6, 16-1)

ASSIGECO: Bracchi 10, Arbasi 5, Perrone 2, Rossi, Fulgoni, Shkora, Pozio, Ottola M, Ottola N, Bargach Groppi, Tappani.

Ultima gara del girone d'andata per l’Assigeco Piacenza contro un Bakery finora non irresistibile.  Il derby è subito molto fisico e parte con una Bakery corsaro e Assigeco che risponde per le rime,  pressando tanto e recuperando molti palloni, bisogna dare merito al bakery  che grazie anche a  contatti spesso al limite, scappano nel secondo quarto, anche perché visti i buoni risultati di azioni individuali i ragazzi di Assigeco insistono  con questa linea d'attacco, venendo sistematicamente raddoppiati, perdendo palloni su palloni e generando contropiedi che ampliano il divario delle due formazioni. Il disastro si completa con una decina di palloni buttati nelle rimesse (sotto il proprio canestro) l'incapacità di smarcarsi e la fretta generano passaggi sui piedi o agli avversari. Veri e propri regali. Assigeco si demoralizza e subisce una nuova sconfitta.

UNDER 13 GOLD

DIABLOS S.AGATA – UCC ASSIGECO PIACENZA 71 - 53

(12-8, 23-10, 12-24, 24-11)

DIABLOS S.AGATA: Barufaldi 39, Alberghini 4, Piccolo 8, D'Elia 2, Filippini 1, Intrepidi 0, Ferzaj 0, Gualtieri 2, Facchini 3, Gavazzo 0, Esposito 4, Ghini 8

UCC ASSIGECO PIACENZA: Bissi N. 0, Ndione 16, Mazzocchi 0, Hohota 2, Bissi S. 0, Moia 3, Krstev 3, Bonfanti 3, Silva 0, Gazzola 3, Miloaie 4, Irianan 19.

Nella penultima gara della prima fase del torneo Under 13 Gold Assigeco Piacenza fa visita ad una delle squadre in vetta alla classifica del girone, i Diablos Sant'Agata. L'incontro non si preannuncia semplice vista la posizione in classifica degli avversari e dell'ampio margine con cui Sant'Agata ci ha sconfitti nella partita di andata giocata tra le mura amiche della palestra di S.Lazzaro. Ma, come si sa, ogni partita fa storia a se e l'aspetto è stato ampiamente sottolineato da coach Andrea prima dell'inizio dell'incontro. E' un buon inizio di gara per Assigeco che si porta subito in vantaggio giocando una discreta fase offensiva ma soprattutto riuscendo, con raddoppi di marcatura in fase difensiva, a limitare le individualità, in particolare, di un giocatore avversario. L'inizio sarebbe ancora migliore se si riuscisse a sfruttare a fondo il momento positivo, realizzando con percentuali superiori le occasioni offensive che ci si presentano. Nella seconda parte del primo quarto i locali prendono le misure ad Assigeco, ci raggiungono nel punteggio a pochi minuti dalla fine del periodo e ci sorpassano chiudendo sul 12 a 8. Il secondo quarto ha andamento tipico di quelli normalmente giocati dalla nostra squadra: inizio deciso, rimonta nel punteggio fino a raggiungere la parità (o quasi) verso la metà del tempo, fase di rilassamento ed avversari che riallungano nel finale di quarto: 17 a 16 verso la metà del periodo, secondo quarto chiuso sul 35 a 18. Le indicazioni del coach durante l'intervallo lungo sono semplici: serrare i ranghi per limitare la fase offensiva degli avversari ed evitare che il divario prenda dimensioni non consone. I ragazzi entrano in campo con il piglio giusto e giocano quello che ad avviso di chi scrive è uno dei migliori periodi disputati da Assigeco: nei primi tre minuti di gioco infliggono un 9 a 0 agli avversari portando il risultato sul 35 a 27, a quattro minuti dalla fine il punteggio è sul 37 a 32 con l'allenatore locale che ha praticamente già chiamato tutti i time out a disposizione per cercare di arrestare la spinta di Assigeco. Nella fase finale del periodo si arriva al minimo svantaggio sul 39 a 36 per i locali che chiudono il quarto sul 47 a 42. Grande prova di forza di Assigeco! Il quarto finale purtroppo non è giocato con la stessa intensità di quello precedente: Assigeco fatica a contrastare il gioco a rimbalzo, sia offensivo che difensivo, della squadra di casa e si osserva un lento ma inesorabile incremento nel divario del punteggio fino al 71 a 53 finale.

Della gara ci rimarrà impresso il gioco del terzo quarto in cui Assigeco, trascinata dal pubblico (ospite), ha messo in difficoltà una squadra superiore ed una buona fase difensiva, perlomeno fino a quando l'azione non è stata limitata dal numero dei falli a carico dei nostri giocatori. Quello che ci si attende è sempre e solo una gara giocata integralmente, dall'inizio alla fine, con la decisione e la consapevolezza di poter raggiungere un risultato importante.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Nibbiano super, stop Castellana. Impresa Sannazzarese

  • Seconda Categoria - Delirio a Caorso: il pubblico entra in campo e scoppia la rissa con i giocatori

  • Piacenza-Gubbio 1-0: Paponi-gol e i biancorossi tornano alla vittoria

  • Coppa Italia - Piacenza agli Ottavi, Imolese superata ai rigori. Franzini: «Mi contestano? Sono tranquillissimo»

  • Piacenza - Matteassi: «Successo meritato». Le pagelle: Paponi è un cecchino, Corradi ispira

  • La Gas Sales all'ultimo respiro: 3-2 a Vibo

Torna su
SportPiacenza è in caricamento