Questo sito contribuisce all'audience di

Si accendono i riflettori sul PalaBanca: la stagione dell'Assigeco si apre con un big match

Domenica alle 18 inizia il campionato e la squadra di Ceccarelli ospita un'ambiziosa Mantova, squadra allestita per puntare ai primissimi posti del girone

Jazzmarr Ferguson è arrivato all'Assigeco in estate e sarà uno dei punti di forza della squadra di Ceccarelli

Si accendono i riflettori sulla nuova stagione della Serie A2 di basket e le luci sono tutte puntate sul PalaBanca per quello che si preannuncia essere un match di cartello: domenica 6 ottobre alle 18 l’Assigeco Piacenza farà il suo esordio contro la Pompea Mantova, squadra allestita in estate con l'idea di puntare ai primissimi posti del Girone Est.

Dopo aver agganciato i playoff in maniera quasi miracolosa nella passata stagione grazie all'arrivo del confermatissimo Finelli, i lombardi hanno messo sotto contratto due pezzi da 90 come Kenny Lawson Jr. e Rotnei Clarke. Il big man, dopo la promozione con la Virtus Bologna nella stagione 2016-2017, ha viaggiato a 16.4 punti e 6.3 rimbalzi di media a Forlì mentre il play ex Pesaro ha trascinato Trapani nel Girone Ovest con 20.4 punti di media (col 39% da 3 su oltre 8 tentativi) conditi da oltre 4 rimbalzi e quasi 5 assist a gara. Oltre ai due americani volti nuovi sono Alvise Sarto, fresco di promozione con Treviso, e il giovanissimo centro di scuola reggiana Alessandro Vigori. Fiducia rinnovata infine allo zoccolo duro composto dal sempiterno Ghersetti, quindi Raspino, Visconti, Maspero e Ferrara.

Un debutto di certo non semplice per coach Ceccarelli, che vorrà sicuramente riscattare la doppia sconfitta subita per mano degli Stings lo scorso anno. L'Assigeco ha cambiato solo in parte, confermando il go-to-guy Andy Ogide e, salutato un positivo Toure Murry, ha acquistato un grandissimo scorer come Jazz Ferguson, di cui il pubblico ha già potuto osservare le straordinarie doti nel match interno contro Ravenna. Sono arrivati poi Marco Santiangeli, Giovanni Gasparin e Lorenzo Molinaro, giocatori di esperienza nel pieno della maturità cestistica che cercheranno di portare i biancorossoblù più in alto di un anno fa, con uno sguardo nemmeno troppo celato ai playoff. In panchina la consueta cospicua presenza di giovani, a partire da Eugenio Rota che così bene ha fatto in Serie B alla Sangiorgese. Insieme a lui Cremaschi, Montanari, Faragalli, un Lorenzo Turini che avrà presumibilmente più minuti a disposizione ed il "Ministro della Difesa" Matteo Piccoli.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A guidare tutti ci penserà il mai domo Ike Ihedioha, che quest'anno dopo l'addio di Matteo Formenti ha acquisito i gradi di capitano. Tutto è apparecchiato dunque per quello che già alla prima giornata ha il sapore di big match, con i tifosi biancorossoblù pronti a far sentire tutto il proprio calore a sostegno della squadra del presidente Curioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tisci: «Le scuole calcio possono riaprire. Ma sarà vietato colpire di testa»

  • Calciomercato Dilettanti - Le piacentine di Eccellenza e Promozione vanno avanti nel segno della continuità

  • Piacenza - Rosa cortissima e demotivata, se la Serie C dovesse ripartire sarebbe un problema

  • Dilettanti - Piraccini, Bruno, Minasola, Franchi, Lucci, Burgazzoli, Raffo, Guebre e Follini sono i re del gol

  • Vertice Governo-Figc: Serie A e B ripartono il 20 giugno. In stand by la Serie C. E il Piacenza cosa farà?

  • Dilettanti - Altroché "moria", le società di Seconda e Terza Categoria pronte per la prossima stagione

Torna su
SportPiacenza è in caricamento