Questo sito contribuisce all'audience di

L'Atletica Piacenza inizia bene la stagione

Inizia bene la seconda parte di stagione per l'Atletica Piacenza impegnata in vari meeting regionali a Castelnuovo Monti, Reggio Emilia, Cremona e Modena. Nel lancio del disco grandi miglioramenti per la cadetta Siria Giacalone che, lanciando...

Siria Giacalone
Inizia bene la seconda parte di stagione per l'Atletica Piacenza impegnata in vari meeting regionali a Castelnuovo Monti, Reggio Emilia, Cremona e Modena. Nel lancio del disco grandi miglioramenti per la cadetta Siria Giacalone che, lanciando l'attrezzo a 28,32 acquisisce il diritto di partecipazione al criterium nazionale cadetti, mentre l'allieva Simona Dallabona si ferma a pochi centimetri dal pass per gli italiani scagliando il disco a 29,28 ed inoltre si migliora anche nel getto del peso con 9,90. Nel settore velocità buona ripresa per l'azzurrina Camilla Papa che vince tra le allieve sia i 100 ostacoli con 14"37 sia i 100 piani con il nuovo personale di 12"56. Rientrano alle gare dopo la pausa estiva svolgendo un buon test di preparazione in vista dei regionali di categoria anche i velocisti Anna Bertoncini, Deborah Molinari, Salvatore Rinaldi, Lorenzo Perazzoli, Mariano Pelagatti e Antonio Bergonzi. Nella resistenza bella vittoria del cadetto Filippo Trevisani nei 1000 metri con 3'08" imitato nella marcia 3 km dalla compagna di squadra Chiara Dallavalle che copre la distanza in 18'10".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - I risultati della domenica. Stop Nibbiano e Castellana, derby alla Pontenurese. Bobbiese ok, San Corrado in vetta

  • Piacenza-Arzignano: 0-0, biancorossi fantasmi e piovono fischi

  • Mister Mazza sfonda quota 1000: «Zeman, Sacchi e quando giocai con cinque punte»

  • Fermana-Piacenza 1-1: Cattaneo risponde a Bacio Terracino, altro pareggio per i biancorossi

  • Pergreffi: «Diamo tutto per questa maglia». Franzini: «E' un momento difficile ma non siamo in crisi»

  • Piacenza - Matteassi: «Tutti abbiamo delle colpe, l'errore è stato creare aspettative troppe alte»

Torna su
SportPiacenza è in caricamento