Questo sito contribuisce all'audience di

Atletica 5 Cerchi: Rita Caliò è campionessa regionale Assoluta

Margherita Michelotti e Camilla Anselmi strappano il pass per i campionati italiani Junior

Margherita Michelotti e Rita Caliò

Un weekend tutto da incorniciare per l'Atletica 5 Cerchi. Ai campionati regionali individuali e di squadra di prove multiple, Rita Caliò, classe 1996, si aggiudica il Titolo regionale assoluto nell'eptathlon sfiorando il minimo per i campionati italiani assoluti di soli 95 punti. Dopo una prima giornata ad altissimi livelli: 100 ostacoli 16"25, alto 1,59 m, peso 8,94 m e 27"34 nei 200 m, nella seconda giornata ottiene 5,13 m nel lungo lasciando l'amaro in bocca per un nullo millimetrico decisamente lungo che le avrebbe consegnato il pass per gli italiani assoluti, nel giavellotto perde un paio di metri accontentandosi di 23,35 m, mentre nell'800 m chiude prima con 2'29"04 ed un totale di 4205 punti. La neo diciottenne Margherita Michelotti primo anno junior conquista non solo il terzo gradino del podio, ma anche il minimo per i campionati italiani di prove multiple U20 totalizzando 3766 punti; per lei un ottimo 15"15 nei 100 ostacoli (anch'esso valido come minimo per i campionati italiani individuali di Rieti) salto in alto 1.32 m, peso 8,34 m e nei 200 m sigla l'ennesimo personale con 27"13. Nella seconda giornata, Margherita, nel lungo atterra a 4,73 m, nel giavellotto coglie un ottimo 23,73 m e negli 800 m ferma il crono a 2'42"29.
Al Trofeo Liberazione sono ancora le donne a conquistare i gradini più alti del podio di Modena: la ventiduenne Agata Gremi vince la gara di martello da 4 kg scagliandolo a 54,32 m; è argento Giulia Rossetti con 52,32 m, chiude settima Camilla Anselmi, classe 2001, con il personale di 45,64 m valevole come minimo per i campionati italiani junior. L'allievo Gabriele Piccinelli scaglia il disco da 1,5 kg a 32,69 m mentre nel peso da 5 kg ottiene 10,58 m. Riccardo Torreggiani ottiene la finale assoluta nel disco da 2 kg con la misura di 37,48 m. Ottime prove per i quattrocentisti: su tutti David Palladini chiude il giro della morte in 49"86 (sua seconda miglior prestazione all-time), dopo due anni rientra alla gare Billy Foudhaili con 53"41, mentre migliora di oltre 5 secondi l'allievo Giuliano Badagnani  in 56"30. Buona prestazione anche per Camilla Calandri nel salto in lungo per lei 5,25 m, mentre nell'asta Massimo Barbieri sale fino a 3.20 m.
A Reggiolo volano alto gli Under 16 dell'Atletica 5 Cerchi: nel salto con l'asta Sara Vukelic eguaglia nuovamente il personale di 2,70 m aggiudicandosi la gara per poi balzare a 8,84m nel salto triplo. Valentina Anceschi conferma il suo 2,40 m ottenuto quest'inverno alle indoor e chiude al quarto posto. Bene i due cadetti del 2005 Riccardo Davoli e Tommaso Arfini che salgono fino a quota 2,60 m e 2,40 m, mentre nel triplo balzano rispettivamente a 9,55 m e 8,06 m.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Serie C - Le prime indiscrezioni sulla composizione dei Gironi A, B e C stagione 2019/2020

  • Serie C - Ecco i gironi ufficiali A, B e C della stagione 2019/2020. Il Piacenza nel B, tornano i derby

  • Il Re è tornato. Daniele Cacia: «Ho sempre detto che avrei chiuso con la maglia del Piacenza: eccomi»

  • Piacenza - Marco Gatti: «Ambizioni rinnovate, noi a testa alta». Matteassi: «Cacia arriva nel weekend». VIDEO

  • Piacenza - Stefano Gatti: «Voglio rilevare il fallito Pro Piacenza, sarà una nostra società satellite»

  • Piacenza-Giandonato: c'è l'accordo, mancano solo le firme. I biancorossi ora puntano a Manuel Nocciolini

Torna su
SportPiacenza è in caricamento