Questo sito contribuisce all'audience di

Andrea Dallavalle (Atletica Piacenza) tra i grandi: raduno a Formia con i campioni

In seguito ai suoi grandi risultati, Andrea Dallavalle è stato premiato dal Commissario Tecnico della nazionale di atletica leggera con la convocazione al raduno tecnico nazionale di salti, che si sta tenendo nel centro di preparazione olimpica di Formia

Da sinistra: Dallavalle, Mazzaufo e Buttò

In seguito ai suoi grandi risultati, Andrea Dallavalle è stato premiato dal Commissario Tecnico della nazionale di atletica leggera con la convocazione al raduno tecnico nazionale di salti, che si sta tenendo nel centro di preparazione olimpica di Formia.
Il raduno, programmato per la nazionale under 25 dal 21 al 25 marzo, sarebbe riservato solo agli atleti ormai adulti, ma il responsabile tecnico dei salti Mazzaufo ha deciso che Andrea rappresenta una ventata di freschezza che l’atletica leggera italiana non può permettersi di ignorare: la stella dell’Atletica Piacenza infatti detiene ben 6 titoli italiani, una medaglia d’argento europea ed il record italiano allievi indoor nella sua specialità, il salto triplo. Pertanto, pur se ancora under 20, Andrea è stato aggiunto al gruppo.
Presenti insieme a lui a calcare la pedana del centro ci sono anche altri atleti di grandissimo spessore, i quali si allenano abitualmente a Formia e a cui i più giovani potranno ispirarsi: Fabrizio Donato, medaglia di bronzo alle olimpiadi di Londra nel 2012 nel salto triplo, nonché fresca medaglia d’argento ai recenti Campionati Europei di Belgrado e record italiano nel triplo Indoor e outdoor, vera pietra miliare della disciplina; Andrew Howe, famoso saltatore in lungo, argento ai mondiali di Osaka 2007 e record italiano di salto in lungo; Daniele Greco, triplista campione europeo nella specialità.
Anche Ennio Buttò ha seguito il suo atleta in questa nuova esperienza, in modo da concordare una programmazione adatta a far maturare ulteriormente l’indiscutibile talento del più giovane della famiglia Dallavalle-Bobbi.
Ancora una volta, grazie all’Atletica Piacenza e soprattutto grazie ad Andrea Dallavalle e ad Ennio Buttò, il nome della nostra città è portato altissimo, ai vertici dell’atletica italiana.

Potrebbe interessarti